17 bambini vittime di attacchi armati in Mali, Niger e Burkina Faso

Bambini giocano ai lati di una strada Bambini giocano ai lati di una strada Photo by Bennett Tobias on Unsplash

06 gennaio 2021

Nella prima settimana del 2021, gli attacchi armati nel Sahel hanno portato alla morte di 17 bambini. L’appello di Save the Children in loro difesa.

Decine di civili, tra cui almeno 17 bambini, sono stati uccisi nella prima settimana del 2021 a seguito degli scontri armati avvenuti nel Sahel occidentale. Tre diversi attacchi, perpetrati in Mali, Burkina Faso e Niger, hanno evidenziato il pericolo cui sono esposti i bambini nella regione.

Il 2 gennaio 2021, un gruppo armato ha fatto incursione in due villaggi della regione di Tillabéri, in Niger, causando la morte di 100 civili, inclusi 17 bambini. Sebbene il gruppo denominato "Stato Islamico nel Grande Sahara" (ISGS) si sia reso responsabile di un numero sempre maggiore di aggressioni perpetrate nella regione, non ha ancora rivendicato la responsabilità di questo attacco. Il giorno seguente, 20 persone, tra cui dei bambini, sono state uccise in un attacco aereo mentre partecipavano a una cerimonia di nozze in un’area remota del Mali centrale. Benché l’esercito francese avesse effettuato un’operazione aerea nella stessa regione, un suo portavoce ha negato qualsiasi collegamento con i civili colpiti durante la festa nuziale, dichiarando che l’attacco condotto dalle forze francesi sarebbe stato diretto contro “un gruppo armato terroristico debitamente identificato”. Nei giorni successivi, sei persone hanno perso la vita quando 100 combattenti hanno fatto incursione in un villaggio nel nord del Paese. Tra le vittime, anche due membri di una milizia anti-jihadista.

Amavi Akpamagbo, Country Director di Save the Children in Mali, ha condannato duramente l'uccisione di bambini nel conflitto in corso nel Sahel, invitando i governi e i gruppi armati a garantire la protezione dei bambini, delle loro famiglie e delle loro comunità. Come sottolineato da Akpamagbo, anche qualora escano illesi dagli attacchi, i bambini perdono genitori, parenti e insegnanti, e sono costretti ad abbandonare le loro case e a lasciare la scuola.

 

Per saperne di più:

https://reliefweb.int/report/burkina-faso/deadly-start-2021-children-sahel-save-children-calls-their-protection 

https://www.theguardian.com/world/2021/jan/05/people-at-wedding-party-in-mali-killed-in-airstrike-local-sources-say 

https://www.thedefensepost.com/2021/01/06/6-killed-northern-burkina-faso-attack/ 

https://apnews.com/article/cabinets-mahamadou-issoufou-elections-brigi-rafini-senegal-4a4caf3752fe6a2a8944e898236b71fb 

 

Autore: Irina Kovacevic; Editor: Catherine Meunier; Traduzione: Ester Zangrandi

Letto 25 volte