L’impatto delle guerre sui bambini in Africa

Bambini seduti su una finestra della scuola  Bambini seduti su una finestra della scuola Photo by Hanna Morris on Unsplash

05 gennaio 2020

Quasi 44.000 persone in tutta l'Africa risultano disperse, di queste il 45% erano bambini: che ne è stato di loro?

Il Covid-19 ha solo contribuito ad aggravare le condizioni della parte più giovane della popolazione africana vittima della guerra: i bambini. L'elenco delle minacce che possono potenzialmente e praticamente colpire i bambini è lungo; una delle conseguenze più diffuse è che una volta che i bambini si ritrovano soli, sono soggetti alla privazione di cure e protezione, con conseguente maggiore possibilità di essere intrappolati in un ciclo di abusi sessuali, sfruttamento fisico e mentale correlato al lavoro, violenza e alienazione dalla famiglia.

La lista non si ferma qui, infatti i bambini non sono solo colpiti direttamente, ma anche indirettamente, in quanto i danni si possono verificare nella rete di sostegno a loro destinata; servizi essenziali come assistenza medica, sostegno psicologico e istruzione sono diventati in molti casi il palcoscenico di reati atroci. “Gli edifici scolastici vengono presi di mira direttamente, danneggiati accidentalmente o utilizzati per scopi militari. Le armi e le munizioni vengono occasionalmente immagazzinate o abbandonate vicino o nelle scuole. Le parti in conflitto armato vengono anche specificamente nelle scuole per reclutare bambini e usarli nelle ostilità, e i bambini a volte vengono violentati o sottoposti ad altre forme di violenza sessuale all'interno o intorno alle scuole”, afferma Valery Mbaoh Nana, vice capo della delegazione del Comitato Internazionale della Croce Rossa (CICR) presso l'Unione africana (UA) durante il 965 ° incontro virtuale della sessione aperta del Consiglio di pace e sicurezza dell'UA sui bambini nelle situazioni di conflitto armato in Africa.

La verità più dolorosa, tuttavia, è che tutto questo male potrebbe essere facilmente evitato se solo gli Stati e le parti in conflitto armato rispettassero i limiti umanitari, come richiesto dal diritto internazionale umanitario. In nessun caso o circostanza i bambini dovrebbero mai pagare per l'avidità e la volontà degli adulti di prevalere l'uno sull'altro.

 

Per saperne di più:

https://www.icrc.org/en/document/africa-children-in-armed-conflict-situations

https://www.icrc.org/en/download/file/152023/children_and_armed_conflict.pdf 

 

Autore: Benedetta Spizzichino: Editor: Eleonora Gonnelli

Letto 668 volte