Il Governo del Sud Sudan attacca un sito per la protezione dei civili

MSF gestisce un ospedale da 50 posti letto a Malakal, con una sala emergenza 24 ore, oltre a un'altra sala emergenze nel campo rifugiati. MSF gestisce un ospedale da 50 posti letto a Malakal, con una sala emergenza 24 ore, oltre a un'altra sala emergenze nel campo rifugiati. © MSF

17 febbraio 2016
Un attacco di Governo Sudanese del Sud contro un sito di protezione dei civili feriti 30 e ucciso 7.



Mercoledì sera, il governo del Sud Sudan (SPLA) ha invaso il campo di protezione dei civili a Malakal. Circa 50 soldati del SPLA hanno fatto irruzione nel campo e fomentato scontri fra i tre gruppi etnici feudali. Sparatorie, saccheggi e incendio di abitazioni in tutto il campo hanno messo in pericolo la vita di oltre 48.000 civili che vivevano nel sito. L’attacco ha causato almeno 40 feriti e 18 morti.

Le Nazioni Unite riferiscono che 26.000 persone sono state sfollate a seguito dell’attacco. Si stima che circa 15.000 persone siano fuggite dal campo e abbiano cercato rifugio presso la Missione delle Nazioni Unite nel Sud Sudan (UNMISS) per il mantenimento della pace dove l’accesso all’acqua e ai servizi igienici è limitato.

In risposta alla violenza, la UNMISS ha aumentato la sicurezza in vicinanza del sito POC e si è messa in contatto con le autorità locali per neutralizzare il conflitto. Tuttavia, i residenti nel campo hanno criticato l’incapacità delle Nazioni Unite (NU) di proteggere con successo i civili. Mandati rigorosi limitano l’uso delle armi da parte delle forze di sicurezza delle Nazioni Unite, per cui i residenti del campo si sono convinti che i soldati delle NU proteggano loro stessi piuttosto che i civili.

Il sito POC di Malakal ha dato rifugio e protetto civili dal conflitto etnico da dicembre 2014. Medici Senza Frontiere (MSF) segnala che il numero di persone sfollate internamente (IDPs) che sono stati accolti nel campo è circa raddoppiato dopo che altri 26.000 civili hanno cercato rifugio nel sito del POC nel 2015.


Per maggiori informazioni, visita:

http://www.thedailybeast.com/articles/2016/02/18/Nowhere-to-Run-to-in-South-Sudan-Nowhere-to-Hide-not-even-with-un.html
http://www.un.org/Apps/News/Story.asp?NewsID=53263#.VuGLsJMrJSy
http://www.TheGuardian.com/Global-Development/2016/feb/23/Gun-Battle-in-un-Camp-deepens-South-Sudan-humanitarian-crisis-Malakal
http://www.MSF.org/article/South-Sudan-73-Wounded-treated-Malakal-poc-after-New-Fighting-erupted-Thursday
http://www.UNHCR.org/56c6e9ef6.html

Letto 7403 volte