Etiopia: conflitto e cambiamento climatico colpiscono in modo sproporzionato donne e ragazze.

Ragazze tra i cespugli a Hamer, Etiopia Ragazze tra i cespugli a Hamer, Etiopia Alazar Kassahun via Unsplash

25 ottobre

Più di 25 milioni di persone hanno bisogno di assistenza umanitaria in Etiopia, con più di 4,2 milioni di persone sfollate in tutto il paese.

Le esigenze della popolazione aumentano a causa dell'incessante siccità che ha devastato i mezzi di sussistenza di almeno 7 milioni di allevatori e produttori di colture nelle regioni di Somali, Oromia e Nazioni del Sud. Nel Tigray, il conflitto tra forze federali e regionali è scoppiato nel novembre 2020, con la diffusione dei combattimenti nelle regioni vicine di Amhara e Afar. Entro il 2021, più di 2,1 milioni di persone erano diventate sfollate nel nord dell'Etiopia, mentre migliaia sono fuggite nei paesi circostanti.

Le donne e le ragazze pagano un prezzo elevato nel conflitto e nelle regioni colpite dalla crisi. Strutture sanitarie gravemente danneggiate e distrutte e una carenza di forniture mediche hanno gravemente interrotto l'accesso ai servizi di salute sessuale e riproduttiva. La disponibilità di assistenza sanitaria materna è stata gravemente compromessa, insieme al sostegno psicosociale per i sopravvissuti alla violenza di genere.

L'UNFPA sta fornendo servizi sanitari e di protezione salvavita a donne e ragazze in otto regioni dell'Etiopia. L'agenzia ha fornito kit per la salute riproduttiva contenenti medicinali essenziali, attrezzature e forniture, per sostenere nascite sicure e la gestione clinica dello stupro. Sta inoltre fornendo dispositivi di protezione individuale (DPI) per gli operatori sanitari in prima linea durante la pandemia COVID-19 in corso.

Con l'espansione delle esigenze umanitarie del paese, diventa sempre più importante aumentare la risposta alle esigenze specifiche e crescenti di donne e ragazze già vulnerabili, in particolare di quelle incinte e in pericolo di aggressione.

Per saperne più, leggi:

di Viola Rubeca

Letto 233 volte