Donne e ragazze sotto il controllo dei Talebani rischiano di subire violazioni

Donna che indossa il niqab mentre cammina tra la gente  Donna che indossa il niqab mentre cammina tra la gente Photo by Mhrezaa on Unsplash

24 agosto 2021

Michelle Bachelet ha avvertito che il trattamento delle donne e delle ragazze è una "linea rossa fondamentale" che non dovrebbe essere superata dalle forze talebane

 Durante la sessione di emergenza al Consiglio dei diritti umani a Ginevra, Michelle Bachelet, Capo delle Nazioni Unite (ONU) per i diritti umani, ha ribadito agli Stati membri le segnalazioni credibili di violazioni del diritto internazionale umanitario contro i civili nelle zone sotto il controllo dei talebani.

Secondo Reuters, il Capo dei diritti umani delle Nazioni Unite ha ricevuto rapporti attendibili  di gravi violazioni da parte dei talebani in Afghanistan, tra cui esecuzioni sommarie di civili e forze di sicurezza afgane che si sono arrese, reclutamento di bambini soldato e repressione di proteste pacifiche ed espressioni di dissenso. Come dichiarato da Euronews, con i Talebani di nuovo a capo dell'Afghanistan dopo 20 anni, molti nel paese e nel mondo temono un ritorno alla brutale legge islamica del passato, a causa della quale le donne e le ragazze soffrivano per il mancato rispetto dei diritti umani fondamentali. A questo proposito, ci sono molte preoccupazioni riguardo al destino di tante donne che sono ancora sul territorio afgano. Anita Ramasastry, Presidente del comitato di coordinamento delle procedure speciali dell'ONU, ha affermato che le persone nel paese si nascondono perché i talebani continuano a perquisire le case porta a porta e ci sono timori che tale raccolta di informazioni possa portarle ad essere bersaglio di rappresaglie. Secondo le notizie dell'ONU, sono già stati segnalati perquisizioni, arresti, molestie e intimidazioni, così come sequestri di proprietà e rappresaglie. Michelle Bachelet ha aggiunto che il trattamento delle donne e delle ragazze sarà una linea rossa fondamentale per i talebani, comprensiva del rispetto dei loro diritti alla libertà, alla libertà di movimento, all'istruzione, all'espressione di sé e al lavoro, guidati dalle norme internazionali sui diritti umani. In particolare, garantire l'accesso all'istruzione secondaria di qualità per le ragazze sarà un indicatore essenziale dell'impegno per i diritti umani.

Questi rapporti, come dichiarato da Bachelet, segnalano la necessità che il Consiglio ONU dei diritti umani lavori all'unisono per prevenire ulteriori abusi e che gli Stati membri stabiliscano un meccanismo dedicato al monitoraggio sull'attuazione delle promesse dei talebani. A seguito dell'incontro, il Consiglio per i diritti umani ha adottato un progetto di risoluzione, nel quale si esorta la comunità internazionale a rimanere impegnata con l'Afghanistan lungo i binari politici, umanitari, dei diritti umani e dello sviluppo.

 

 

Fonti:

https://news.un.org/en/story/2021/08/1098322 

https://www.reuters.com/world/asia-pacific/un-rights-boss-says-has-credible-reports-taliban-executions-2021-08-24/ 

https://www.euronews.com/2021/08/24/un-has-credible-reports-of-summary-executions-of-civilians-by-taliban 

https://hrcmeetings.ohchr.org/HRCSessions/SpecialSessions/31session/Pages/Draft-resolution.aspx 

 

Autore: Jasmina Saric; Editor: Gianpaolo Mascaro

 

Letto 190 volte