Il programma del Consiglio di sicurezza ONU per la Repubblica Centrafricana

Soldati che salgono su un aereo Soldati che salgono su un aereo Photo by Unknown on Pixabay

22 febbraio 2021

Il Consiglio di Sicurezza dovrebbe adottare nuove misure per sostenere la sua missione nella Repubblica Centrafricana. 

Il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite (ONU) prenderà provvedimenti nell'ambito della Missione Integrata Multidimensionale di Stabilizzazione nella Repubblica Centrafricana (MINUSCA), il cui mandato scade il 15 novembre 2021. 

Dal 2020, la situazione politica e della sicurezza nella Repubblica Centrafricana è peggiorata visibilmente. Il paese ha infatti subito una serie di attacchi da parte della Coalizione dei Patrioti per il Cambiamento, un'alleanza di gruppi armati che combatte contro le Forze Armate Centrafricane (FACA) e la MINUSCA. Le elezioni presidenziali del 2020 sono state l'evento che ha provocato l’escalation di tensioni, ovvero attacchi e occupazioni di diverse città da parte di alcuni gruppi armati, su cui poi le forze della MINUSCA hanno ripreso il controllo. Pertanto, anche a seguito dell'uccisione di diversi peacekeepers, il Consiglio di Sicurezza ha deciso di redistribuire alcune unità militari della Missione ONU in Sud Sudan (UNMISS) per assistere la MINUSCA. Dopo le elezioni si sono verificati numerosi attacchi e una decina di peacekeeper MINUSCA sono stati uccisi. Inoltre, questi attacchi hanno anche originato grandi spostamenti di persone, in particolare 58.000 persone sono sfollate all'interno della RCA e 60.000 rifugiati sono fuggiti attraverso il confine della RCA nei paesi vicini, stando a quanto riportato dalla missione. 

Di conseguenza, l'aumento della violenza della Repubblica Centrafricana ha portato il rappresentante speciale del Segretario generale dell'ONU per la Repubblica Centrafricana, Mankeur Ndiaye, a chiedere un rinforzo militare mentre il ministro degli Esteri della RCA ha chiesto al Consiglio di revocare l'embargo sulle armi, imposto sul paese dal 2013. In effetti, il PCC ha creato gravi difficoltà alla RCA, bloccando l’accesso alla principale via di approvvigionamento con il Camerun e fermando i camion che trasportano gli aiuti umanitari.

Oltre alla necessità di potenziamento militare, il Consiglio ha il compito di fornire la missione con le risorse adeguate per garantire la protezione dei civili e per stabilizzare la situazione. Mentre c'è un sostegno generale tra i membri del Consiglio per fornire alla MINUSCA le risorse necessarie per affrontare le ondate di violenza, la richiesta del ministro degli esteri della RCA di togliere l'embargo è ancora una questione controversa che sarà affrontata nelle prossime sessioni del Consiglio. 

 

Per saperne di più: 

https://www.securitycouncilreport.org/monthly-forecast/2021-02/central-african-republic-10.php?print=true

https://peacekeeping.un.org/en/mission/minusca

https://issafrica.org/iss-today/car-elections-expose-the-depth-of-the-countrys-crisis?utm_source=BenchmarkEmail&utm_campaign=ISS_Today&utm_medium=email

https://reliefweb.int/country/caf

 

Autore: Eleonora Gonnelli; Editor: Benedetta Spizzichino

 

Letto 449 volte