L’ONU si ritira dal Darfur

Bandiera delle Nazioni Unite Bandiera delle Nazioni Unite Photo by Labsas on iStock

07 gennaio 2021

Le forze di pace delle Nazione Unite si ritirano dal Darfur, abbandonando una popolazione già vulnerabile

Il 22 dicembre 2020, il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha votato all’unanimità per ritirare le forze di pace dall’accordo tra ONU e Unione Africana in Darfur, Sudan. La scadenza per la presenza dei corpi di pace armati era prevista per il 31 dicembre, ma gli abitanti si aspettavano che l’ONU avrebbe mantenuto il suo personale nella regione a causa delle forti tensioni. Le Nazioni Unite hanno dichiarato che tutte le operazioni future saranno svolte nella forma di accordi politici per la promozione della pace. Il sottosegretario generale per gli affari politici e la costruzione della pace, Rosemary DiCarlo, ha affermato che la missione politica resterà presente in Darfur con un team di consulenti che si occuperà principalmente di diritti delle donne e protezione di minori, insieme ad un gruppo di funzionari per i diritti umani e alla polizia.

In seguito all’espulsione dell’ex presidente Omar al-Bashir nel 2019, la regione sudanese del Darfur è precipitata nella violenza mentre milizie, forze governative e altri gruppi armati si contendevano il controllo. Ognuno di questi gruppi è stato responsabile di atrocità perpetrate a danno dei civili. Questa violenza insieme a ulteriori crimini contro la popolazione civile, proseguono in Darfur da oltre dieci anni. Poiché le relazioni etniche giocano un ruolo importante nel conflitto della regione, i crimini contro l’umanità in Darfur sono stati descritti come il primo genocidio del ventunesimo secolo.

Human Rights Watch (HRW) sostiene che le Nazioni Unite non possono abbandonare i civili coinvolti negli scontri, perché l’assenza dei corpi di pace armati nella regione causerà l’intensificarsi delle tensioni tra i gruppi etnici. HRW ha fatto appello alla comunità internazionale affinché i bisogni della popolazione in Darfur vengano ascoltati.



Per saperne di più:

https://www.hrw.org/news/2021/01/06/un-cannot-abandon-darfuris-amid-rising-violence

https://www.france24.com/en/live-news/20201231-peacekeeping-mission-in-sudan-s-darfur-ends-stoking-fears-1

https://news.un.org/en/audio/2020/12/1080662

 

Autore: Vito Quaglia; Traduzione: Rossella Fadda

Letto 10 volte