L’UNHCR chiede aiuto immediato per l’ulteriore peggioramento della crisi umanitaria nella Repubblica Democratica del Congo

Bambini malnutriti a causa della grave mancanza di risorse nelle comunità ospitanti. Bambini malnutriti a causa della grave mancanza di risorse nelle comunità ospitanti. BY-NC-ND/ICRC/ Birom Seck

11 marzo 2020

Il flusso crescente di spostamenti di massa porta a una grave mancanza di risorse nelle comunità ospitanti

La Repubblica Democratica del Congo sta vivendo una delle più lunghe crisi umanitarie in Africa. Nel 2019, il Piano regionale di risposta per rifugiati e migranti ha richiesto $720 milioni di dollari intesi a far fronte alla crisi. Il Piano è stato finanziato solo per il 22%. Un massiccio spostamento di persone e famiglie si deve ai diffusi episodi di violenza. In risposta allo stato di emergenza, l’UNHCR, l’UN Reform Agency e gli altri partner necessitano di $261 milioni di dollari per fornire sostegno immediato agli sfollati interni della Repubblica Democratica del Congo e alle nazioni confinanti che svolgono il ruolo di comunità ospitanti. 

Le comunità ospitanti versano in stato di sovrappopolamento e mancanza di risorse. Attualmente l’Uganda ospita 400.000 persone provenienti dalla Repubblica democratica del Congo; Rwanda e Tanzania ne contano più di 75.000; il Burundi ne ospita oltre 84.000; lo Zambia 50.000, seguita dall’Angola con 23.000 e dalla Repubblica del Congo con 21.000 persone sfollate. Cibo, acqua, sistemazioni temporanee e servizi sanitari scarseggiano. Molti campi e insediamenti sono al limite della capacità di accoglienza.

Sale la tensione nella Repubblica Democratica del Congo da quando il governo ha lanciato un’operazione militare contro l’ADF (acronimo di Allied Democratic Forces, forze democratiche alleate). Le persone sfollate sono prese di mira dai gruppi armati. Secondo le autorità locali, oltre 252 civili sono stati uccisi da dicembre 2019. I locali hanno confessato all’UNHCR di “vivere ormai nella paura dopo aver assistito a omicidi, violenze sessuali e rapimenti a casa e durante il conflitto.”

Il programma di assistenza in denaro dell’UNHCR permetterebbe a quasi un milione di persone sfollate di ricevere protezione, cibo, riparo e acqua, nonché di accedere ad altre risorse necessarie.

 

Per saperne di più:

https://www.unhcr.org/en-us/news/briefing/2020/3/5e620fb34/unhcr-partners-seek-us621-million-support-drc-refugees-hosting-communities.html

https://www.unhcr.org/en-us/news/briefing/2020/2/5e426ebd80.html

https://www.google.com/url?sa=i&url=https%3A%2F%2Fwww.icrc.org%2Fen%2Fwhere-we-work%2Fafrica%2Fdemocratic-republic-congo%2Fdemocratic-republic-congo-refugees&psig=AOvVaw1H0YbiDRf2Dzuuug2JjFh4&ust=1584024502129000&source=images&cd=vfe&ved=0CAIQjRxqFwoTCIDa0qLVkugCFQAAAAAdAAAAABAD 


Author: Teagan Foti; Translator: Simona Smacchi

Letto 409 volte