Siria, attacco di artiglieria colpisce obiettivi civili

La bandiera siriana sventola al di sopra di una folla di persone La bandiera siriana sventola al di sopra di una folla di persone Foto di Ahmed Akacha su pexels.com

15 giugno 2021

Diversi cittadini sono stati feriti o uccisi in seguito agli attacchi di artiglieria dei gruppi siriano-curdi

Due attacchi mortali di artiglieria hanno colpito la città di Afrin, nel nord della Siria, lo scorso 13 giugno. Uno degli attacchi ha interessato una zona residenziale, mentre il secondo l’ospedale Al Shifaa. Essendo uno dei più grandi ospedali nella Siria settentrionale e dispensatore di una vasta quantità di servizi di cura, la sua distruzione presenta un ostacolo per coloro che necessitano di assistenza medica in un paese già alle prese con le conseguenze di un conflitto civile protratto. Mentre la cifra definitiva rimane incerta, il Ministro della Difesa turco ha confermato che almeno 13 persone, di cui due membri dello staff sanitario, sono stati uccise; il Ministro della Difesa riporta inoltre che sono rimaste ferite 27 persone, mentre il Washington Post dichiara che i lesi siano 43.

Pur non avendo accertato i responsabili dell’attacco, numerose fonti additano le Unità siriano-curde di “People’s Protection” (YPG), un gruppo collegato alla cellula dei separatisti curdi “Kurdistan Workers’ Party (PKK). Il PKK è classificato come gruppo terrorista dagli Stati Uniti e dall’Unione Europea. La Turchia stessa annovera l'YPG tra le cellule terroristiche e ha supportato i ribelli siriani nelle ostilità contro il suddetto gruppo durante tutta la durata della guerra civile.

Il Progetto di Controllo della Violenza Esplosiva di Azione Contro la Violenza Armata riporta che, nel periodo compreso tra il 2011 ed il 2020, in Siria 77534 civili sono rimasti uccisi o feriti in seguito alla violenza esplosiva. Pertanto, la Siria ha costantemente attirato l’attenzione della comunità internazionale per quanto concerne le atrocità commesse durante il conflitto interno. Come conseguenza di questo recente attacco, l’Associazione Medica Siriano-Americana  (SAMS) ha esortato ad aprire un’indagine sull’incidente. Inoltre, le coordinate dell’attacco sono state condivise come parte di un tentativo guidato dalle Nazioni Unite allo scopo di far cessare le ostilità nella regione.

 

Fonti:

https://www.aljazeera.com/news/2021/6/13/syria-13-killed-in-hospital-attack-in-rebel-held-afrin 

https://www.reuters.com/world/middle-east/syrian-hospital-hit-artillery-attacks-afrin-least-seven-killed-2021-06-12/ 

https://aoav.org.uk/2021/a-decade-of-explosive-violence-harm-2011-2020/ 

https://www.washingtonpost.com/world/major-wreckage-at-hospital-hit-by-artillery-in-north-syria/2021/06/13/2a6e87c6-cc69-11eb-a224-bd59bd22197c_story.html 

 

Autore: Emily Herstine; Editor: Andrew Goodell; Traduzione: Gianpaolo Mascaro

Letto 127 volte