Afghanistan, raggiungere la pace “nel miglior interesse” del popolo

 Soldato nascosto tra i cespugli Soldato nascosto tra i cespugli Photo by Dominik Sostmann on Unsplash

25 marzo 2021

Una breve sintesi sull’attuale situazione dei lavori per il raggiungimento della pace in Afghanistan.

Sei mesi fa, nel settembre 2020, il governo afghano e i Talebani, un'organizzazione terroristica non statale, hanno iniziato a lavorare insieme sui negoziati di pace. Durante una videoconferenza riguardante i tentativi di negoziazione, Deborah Lyons, capo della Missione di Assistenza delle Nazioni Unite in Afghanistan (UNAMA) ha ritenuto necessario valutare la situazione e vedere come stanno procedendo i tentativi di negoziazione portati avanti fino ad ora.

Lyons ha riferito che le negoziazioni sembrano procedere positivamente da entrambe le parti e che si stavano compiendo "progressi sostanziali". Ha poi continuato dicendo che è necessario prendere le decisioni nel miglior interesse del popolo afghano, piuttosto che secondo qualche tipo di fattore esterno o interesse egoistico. Affinché questo obiettivo possa essere raggiunto, Lyons consiglia che le azioni siano “integrate, di reciproco sostegno e, soprattutto, nel migliore interesse del popolo afghano”.

Questa situazione è vantaggiosa non solo per i leader di governo del Medio Oriente, ma anche per i cittadini afghani. Secondo l'UNAMA, i residenti afghani vivono in situazione di conflitto da molti anni ormai e "chiedono la pace". È stato riferito che nei primi due mesi del 2021, c'è stato un continuo aumento di conflitti contro i civili e l’UNAMA documenta che ne sono stati uccisi più di 80.

Nonostante ciò, il Paese nel suo complesso si sta muovendo in una direzione positiva. Lyons osserva che l'Afghanistan di oggi non è lo stesso di 20 anni fa. Molti cittadini afgani sono "cresciuti aspirando a ricevere un'istruzione adeguata in un paese in cui le donne hanno potere economico e politico e la società civile ha la possibilità di prosperare". Come afferma Lyons nel suo rapporto, raggiungere la pace in Afghanistan è possibile con le giuste risorse e la volontà di tutte le parti di fermare completamente la violenza.

 

Per saperne di più:

https://news.un.org/en/story/2021/03/1088112

https://reliefweb.int/report/afghanistan/briefing-united-nations-security-council-secretary-general-s-special-8

https://www.ungeneva.org/en/news-media

 

Gabriella Pavlakis; Editor: Sitara Sandhu, Traduzione: Sara Martinelli

Letto 180 volte