Donne e bambini uccisi dall'esplosione di mine antiuomo

Tramonto in Syria Tramonto in Syria Timothy Kassis on Unsplash

1 Marzo 2021

Civili alla ricerca di tartufi nel campo minato situato nelle zone rurali di Hama e Homs sono stati uccisi dall'esplosione di una mina.

L'Osservatorio Siriano per i Diritti Umani ha documentato che delle mine antiuomo residue della guerra civile siriana in un'area rurale hanno causato la morte di un uomo e gravi ferite al figlio. Ciò fa salire a venti il numero di civili uccisi e feriti da tre mine terrestri residue della guerra a partire dal 28 febbraio 2021.

L'incidente più recente è avvenuto nell'area di Sadd Al-Saib, nella parte orientale di Hama, mentre altri incidenti si sono verificati nel campo minato nei pressi del villaggio di Rasm Al-Ahmar, sempre nella parte orientale di Hama. Secondo quanto dichiarato dall'Osservatorio Siriano per i Diritti Umani, le vittime erano tutte alla ricerca di tartufi, un pregiato fungo originario della regione.

L'Osservatorio Siriano per i Diritti Umani ha registrato 449 vittime dal 2019, 72 dei quali erano donne e 144 bambini. Di questo numero totale, 99 sarebbero morti, tra cui 45 donne e sei bambini. Tutti loro stavano cercando "tartufi selvatici siriani", come affermato dall'Osservatorio Siriano per i Diritti Umani.

A partire dal 2019, un numero crescente di civili è stato ucciso da mine dimenticate risalenti alla guerra, da bombe inesplose e dal crollo di edifici residenziali danneggiati dalla guerra, secondo quanto riportato dall'Osservatorio Siriano per i Diritti Umani. Sulla base di ciò che è stato riferito, tutti i civili uccisi o feriti stavano cercando tartufi nei villaggi di montagna della Siria orientale.

Per saperne di più:

https://www.syriahr.com/en/206971/

https://www.syriahr.com/en/206973/

 

Autore: Gabriella Pavlakis; Editor: Sitara Sandhu; Traduzione: Sara Martinelli

Letto 68 volte