Partecipazione e sicurezza delle donne anziane

Copertina del report   Copertina del report © NRC/ Enayatullah Azad

Questo articolo è una breve presentazione del report sulla partecipazione e sicurezza delle donne e ragazze nei campi profughi 

Nel marzo 2020, il Consiglio Norvegese per i Rifugiati (NRC) ha pubblicato due rapporti su come la partecipazione delle donne ai meccanismi di governance della comunità, sia all'interno che all'esterno dei campi, contribuisca a migliorare la loro sicurezza. Questo rapporto si basa principalmente sui risultati di un dato qualitativo globale in cooperazione con l'Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM), che co-dirige il Coordinamento dei Campi e la Gestione dei Campi (CCCM).

Il rapporto, dal titolo “Migliorare la partecipazione e la protezione delle donne e ragazze sfollate attraverso approcci di gestione dei campi”, presenta raccomandazioni pratiche per le agenzie di gestione dei campi per migliorare il contributo e l'inclusione delle donne sfollate nel coordinamento delle risposte umanitarie sia nei campi che nei siti informali. Simultaneamente, questo rapporto analizza le barriere e i limiti posti alla partecipazione significativa delle donne nel processo di coordinamento. Inoltre, suggerisce i passi pratici che le agenzie di Camp Management (CM) possono fare per superare le barriere che le donne devono affrontare considerando le diversità culturali nei contesti di sfollamento.

Secondo il rapporto, è anzitutto necessario comprendere come una cultura patriarcale pervasiva porti all'esclusione delle donne. Dal punto di vista strutturale e delle capacità, la mancanza di inesperienza delle donne rispetto agli uomini deriva dal presupposto che gli uomini hanno più esperienza e capacità di coordinamento. Inoltre, questa ricerca riconosce che molte sfide culturali, strutturali e di capacità sono rafforzate dalle agenzie umanitarie. Di conseguenza, il rapporto stabilisce raccomandazioni per la creazione e il sostegno di strutture rappresentative di coordinamento e di governance. Per esempio, si consiglia vivamente alle agenzie umanitarie di facilitare la costruzione di uno spazio fisico accessibile solo alle donne per il coordinamento. Il rapporto elenca anche i requisiti minimi per le agenzie umanitarie, come la garanzia di un'adeguata rappresentanza femminile tra il personale dell'agenzia. In questo rapporto vengono fornite anche altre raccomandazioni per dotare le donne di quelle capacità e risorse necessarie al coordinamento e per garantire il rispetto della loro sicurezza personale, possibile proprio grazie ad un ruolo più attivo nel settore.

Dopo aver analizzato quattro diversi paesi (Iraq, Afghanistan, Tanzania e Kenya), lo studio ha identificato il ruolo delle donne anziane come unico e significativo per sostenere le famiglie e le comunità in contesti di sfollamento. Le donne più anziane possono aiutare le agenzie di CM a capitalizzare la saggezza, il rispetto e l'autorità e a migliorare la sicurezza e la protezione delle donne nei campi.

In sintesi, l'autore raccomanda di dare priorità al ruolo delle donne anziane. Infatti, dal rapporto emerge la capacità delle donne più anziane di imporre rispetto e autorità, fornire sostegno emotivo e risolvere le controversie nella comunità, oltre a contribuire alle responsabilità domestiche e di assistenza ai bambini, che dovrebbero essere utilizzate in modo appropriato dalle agenzie di CM.

Concludendosi, il rapporto suggerisce un metodo per il CM per includere le donne anziane in modo appropriato: in primo luogo, coinvolgere il personale locale; in secondo luogo, consultare i membri della comunità provenienti da gruppi demografici; in terzo luogo, identificare le donne anziane "leader" e intervistarle; infine, progettare attività basate sulle consultazioni precedenti.

 

Per saperne di più: 

https://www.nrc.no/resources/reports/improving-participation-and-protection-of-displaced-women-and-girls-through-camp-management-approaches/

 

Autore: Carolina Tellez; Editor: Sara Gorelli; Traduzione: Antonella Palmiotti

Letto 93 volte