Un nuovo capitolo per il disarmo nucleare

Il logo delle Nazioni Uniti all’entrata della sede di Ginevra Il logo delle Nazioni Uniti all’entrata della sede di Ginevra © Photo by Askolds on iStock

In Focus by Carla Leonetti; Editor: Francesca Mencuccini

In una dichiarazione video rilasciata il 22 gennaio, il Segretario Generale delle Nazioni Unite (ONU), Antonio Guterres, ha annunciato l'entrata in vigore del Trattato per la proibizione delle armi nucleari (TPAN), il primo trattato multilaterale di disarmo in più di due decenni. Guterres ha descritto l’evento come: un "nuovo capitolo per il disarmo nucleare", e "un passo importante verso un mondo libero da armi nucleari".

Il trattato è stato adottato il 7 luglio 2017, con una maggioranza di 122 voti, dalla Conferenza dei membri dell'ONU convocata dalla risoluzione 71/258 dell'Assemblea Generale, con l'obiettivo di creare uno strumento giuridicamente vincolante che porti all'eliminazione delle armi nucleari. Il 24 ottobre 2020, il trattato ha raggiunto la cinquantesima ratifica, cioè la soglia necessaria per la sua entrata in vigore, avvenuta il 22 gennaio. Ratificando il trattato, le parti si sono impegnate a vietare lo sviluppo, lo stoccaggio, il test, la produzione, il possesso, l'uso o la minaccia di utilizzo di armi nucleari. Il trattato prevede, inoltre, l’obbligo di fornire assistenza alle persone colpite dall'uso di armi nucleari e di attuare misure di bonifica ambientale nelle aree sotto la giurisdizione nazionale che sono state contaminate dai test o dall'uso di queste armi letali.

Il Segretario Generale ha dedicato questo risultato ai sopravvissuti di attacchi e test nucleari che, rappresentando la testimonianza vivente della brutalità di tali armi, incarnano "la forza morale dietro il trattato". Tuttavia, le potenze nucleari mondiali, compreso i cinque membri permanenti del Consiglio di Sicurezza dell'ONU, Cina, Francia, Russia, Regno Unito e Stati Uniti, non hanno firmato il trattato.  Nella dichiarazione, Antonio Guterres ha sottolineato il ruolo fondamentale svolto dalla società civile nella conclusione dell'accordo e ha richiesto un'azione urgente per garantire l'eliminazione di tali armi catastrofiche.

Per saperne di più:

https://news.un.org/en/story/2021/01/1082702

https://www.un.org/disarmament/wmd/nuclear/tpnw/

https://treaties.un.org/doc/Treaties/2017/07/20170707%2003-42%20PM/Ch_XXVI_9.pdf

Letto 159 volte