The New Humanitarian: gli ucraini con disabilità durante la guerra

Donna anziana evacuata alla stazione di Pokrovsk Donna anziana evacuata alla stazione di Pokrovsk © AP Photo/Francisco Seco

Questa è una breve sintesi della testimonianza riportata da The New Humanitarian di una donna disabile ucraina e della sua famiglia in Kharkiv.

 Il 18 aprile, The New Humanitarian ha pubblicato la testimonianza di Olha Telna, professoressa associata presso l'Accademia di Kharkiv per gli studi umanitari e pedagogici, attivista per i diritti dei disabili e membro dell'Unione nazionale degli scrittori dell'Ucraina. Olha ha raccontato come ha vissuto le prime settimane di guerra con la sua famiglia, fino a quando non sono stati costretti ad evacuare.

È stato stimato che dall'inizio del conflitto, 2,7 milioni di persone ucraine con disabilità sono state a rischio di violenza, morte e abbandono, a causa della difficoltà ad accedere a luoghi sicuri. Ciò è rappresentato chiaramente dalle parole di Olha, la quale afferma che "Le persone in sedia a rotelle non sono in grado di entrare nei rifugi accessibili a tutti, e le esigenze delle persone sorde e le persone sullo spettro autismo sono raramente presi in considerazione dalle autorità."

Olha e la sua famiglia sono tutti ciechi, e prima dell'invasione russa vivevano nella parte settentrionale di Kharkiv, a circa 40 chilometri dal confine russo. La prima difficoltà incontrata all'inizio della guerra è stata la raccolta di informazioni: quando si è svegliata alle 5:01 del 24 febbraio non si è resa conto di ciò che stava accadendo. Solo dopo che suo padre ha acceso la radio, e lei ha iniziato a scorrere i messaggi di Facebook utilizzando un'app screen reader, si sono resi conto che la Russia aveva lanciato un'invasione su larga scala dell'Ucraina. Inizialmente non pensava di rifugiarsi nella parte occidentale dell'Ucraina, sapendo che per le persone con disabilità è estremamente difficile evacuare durante le guerre. "È difficile per noi ricevere le stesse notizie e le stesse risorse su ciò che sta accadendo come altre persone, e i rifugi dalle bombe sono spesso difficili da accedere." afferma Olha. Inoltre, il tempo per raggiungere uno di quei rifugi è più lungo per loro, e ci sarebbero voluti circa 40 minuti per Olha e la sua famiglia, camminando sotto le sirene dei raid aerei.

Tuttavia, dopo che l'università ha annunciato la sospensione delle lezioni, ha deciso di evacuare con la sua famiglia; mentre lasciavano la città su un treno di evacuazione, altre persone con disabilità non sono state in grado di raggiungere rifugi antibomba e di ricevere informazioni sulle evacuazioni perché in molti casi sono stati utilizzati immagini e meme per condividere i dettagli riguardanti orari e luoghi delle evacuazioni.

Fortunatamente, sono presenti sul territorio ONG internazionali (come HelpAge International e People in Need), insieme a un'organizzazione locale chiamata Stantsia Kharkiv, le quali forniscono assistenza umanitaria alle persone con disabilità dal 2014. Al fine di migliorare la risposta umanitaria, altre ONG locali - come the Right of Choice, Fight for Right, and Dostupno.ua - che lavorano con i partner dell'UE, hanno aiutato a organizzare l'evacuazione delle persone con disabilità da Charkiv.

In conclusione, Olha Telna riflette sulle difficoltà delle persone disabili durante i conflitti armati: "Avere una grave disabilità in una zona di conflitto militare significa dipendere dall'aiuto di qualcun altro. Non importa quanto fossi autonomo nella "vita normale". A questo proposito, incoraggia le organizzazioni umanitarie internazionali e locali a seguire le linee guida IASC delle Nazioni Unite, per assicurarsi che le persone con disabilità siano protette e aiutate durante i conflitti armati e che le loro esigenze specifiche siano rispettate. 

 

To know more, please read:

https://www.thenewhumanitarian.org/opinion/first-person/2022/04/18/russian-invasion-experienced-by-disabled-ukrainian-person

https://www.internationaldisabilityalliance.org/content/through-conflict-ukraine-what-happens-persons-disabilities

https://time.com/6161800/disabled-refugees-ukraine/

https://www.openaccessgovernment.org/disabled-ukrainians-war-disabilities-government-ngos-businesses/135158/

https://www.ohchr.org/en/statements/2022/04/ukraine-27-million-people-disabilities-risk-un-committee-warns

 

di Alexia Tenneriello

Letto 1203 volte