Più di 6.000 civili in fuga dalla Repubblica Centrafricana a causa di uove violenze.

Nuovi arrivi di rifugiati nel villaggio di Mini in Ciad. Nuovi arrivi di rifugiati nel villaggio di Mini in Ciad. © UNHCR/Victorien Ndakass

8 luglio 2016
Il nuovo esodo dalla Repubblica Centrafricana è cominciato il 12 giugno, causato dall'aumento di scontri e violenze tra pastori e agricoltori locali.

I civili hanno abbandonato le loro loro case per fuggire nel vicino Ciad e nel Camerun per timore che i loro villaggi vengano attaccati da combattenti ben armati.

Melissa Fleming, portavoce per l'ufficio dell'Alto Commissario ONU per i rifugiati (UNHCR) ha dichiarato che "i richiedenti asilo che giungono nei due paesi limitrofi, i quali già ospitano decine di migliaia di profughi dall'auto, dicono di aver assistito ad omicidi, rapimenti, saccheggi e l'incendio delle loro case."

Altre 25.000 o 30.000 civili sono diventati sfollati a causa degli scontri armati nel paese quest'anno. L'UNHCR esprime preoccupazione verso la comunità internazionale circa il rischio che i rpofughi interni tentino di attraversare le frontiere come conseguenza l'aumento della violenza nel paese.

L'UNHCR segnaladi monitorare un aumentoo delle persone in fuga dalla Repubblica Centroafricana, oltre al fatto che la maggior parte dei richiedenti asilo, sono donne, bambini e anziani. Più del 20 per cento dei richiedenti asilo hanno bisogno di assistenza particolare. Melissa Fleming ha dichiarato che i profughi "arrivano in uno stato terribile, esausti, deboli e affamati con molti traumi. Queste persone, stipate in strutture fornite dalla comunità ospitante nei villaggi, hanno bisogno di aiuto urgente, in primis di un riparo, cibo e cure mediche."



Per saperne di più, leggi:

http://www.un.org/Apps/News/Story.asp?NewsID=54417#.V48wVFfv3wx
http://AllAfrica.com/Stories/201607120196.html
http://www.UNHCR.org/en-US/News/Briefing/2016/7/577f6cec4/6000-flee-Chad-Cameroon-Escape-Car-Violence.html

Letto 9131 volte