Jean-Pierre Bemba Gombo condannato per crimini di guerra e crimini contro l'umanità

Jean-Pierre Bemba Gombo presso la corte del Tribunale Penale Internazionale. Jean-Pierre Bemba Gombo presso la corte del Tribunale Penale Internazionale. © ICC-CPI

21 giugno 2016
La Corte penale internazionale ha condannato l'ex vice-presidente della Repubblica democratica del Congo a 18 anni di carcere

Il 21 giugno 2016, l'ex vice-presidente della Repubblica democratica del Congo e politico congolese, Jean-Pierre Bemba Gombo è stato condannato a 18 anni di reclusione dalla Corte penale internazionale (ICC). Il 21 marzo 2016, la Corte penale internazionale aveva giudicato Bemba colpevole di crimini contro l'umanità (omicidio e stupro) e crimini di guerra (omicidio, stupro e saccheggio), commessi in qualità di comandante militare nella Repubblica Centrafricana tra l’ottobre 2002 e il marzo 2003.

Il Presidente del Tribunale Sylvia Steiner ha dichiarato che la Corte giudica i reati di omicidio, stupro e saccheggio di "estrema gravità”. Bemba è stato ritenuto responsabile per gli stupri commessi dalle sue truppe nei confronti di vittime indifese, con l’aggravante della crudeltà. Una delle sue vittime ha affermato di essere ancora vergine all’epoca della violenza subita dalle truppe di Bemba, avvenuta in presenza di suo padre, tenuto sotto tiro da parte di altri soldati. "Dopo gli attacchi, alcuni genitori hanno trovato le loro figlie distese a terra, mentre piangevano e perdevano sangue dalle loro parti intime", ha detto Steiner, descrivendo lo stupro.

La ICC ha constatato che anche il reato di saccheggio sia stato commesso con particolare crudeltà. Le truppe di Bemba erano pagate molto poco, e ciò le portava a commettere saccheggi. Inoltre, è stato riportato come Bemba non disciplinasse le sue truppe ne tantomeno le dissuadesse dal commettere questi reati sotto il suo comando.

"Tutti i comandanti dovrebbero prendere atto che anche loro, possono essere ritenuti responsabili per gli stupri e gli altri gravi abusi commessi dalle truppe sotto il loro controllo", ha detto Geraldine Mattioli-Zeltner, international justice advocacy director di Human Rights Watch.

Per saperne di più, leggi:
https://www.ICC-CPI.int/pages/Item.aspx?Name=PR1223
http://News.trust.org/item/20160621133127-v9ns8/
http://www.un.org/Apps/News/Story.asp?NewsID=54281#.V3ZbzdJ96M8
http://www.The-Star.co.ke/News/2016/06/21/ICC-jails-Bemba-18-years-for-Central-African-Republic-War-crimes_c1373319

Letto 13262 volte