Siria: lo stallo politico e la violenza alimentano la crisi umanitaria

Aleppo Siria Aleppo Siria Foto di George Villalba via iStock

Siria: aumenta la violenza e non si riesce a raggiungere  una soluzione politica

Come riportato da UN News, dopo 13 anni di conflitto in Siria, la situazione di stallo politico in Siria  rischia di prolungare le sofferenze di milioni di persone e di ostacolare gli sforzi per raggiungere la pace. L 'ambasciatore del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, Geir Pedersen, afferma che è necessaria una risoluzione politica in seguito al recente aumento della violenza, soprattutto alla luce dell’intensificarsi degli attacchi aerei e dell’aumento degli scontri tra gruppi armati. 

Oltre 16,7 milioni di persone, tra cui sette milioni di sfollati, hanno bisogno di assistenza umanitaria, e più della metà della popolazione civile necessita di aiuti alimentari.
La mancanza di risorse preoccupa le Nazioni Unite, che  hanno dovuto ridurre i programmi di sussidi alimentari di emergenza e di conseguenza il numero di beneficiari, da tre a un milione di persone al mese.

L’alto funzionario umanitario delle Nazioni Unite ha ribadito  la necessità di rispettare il diritto umanitario internazionale e di proteggere i civili, e l’esigenza di assistere la popolazione siriana con ogni mezzo a disposizione, aumentando anche i finanziamenti per i programmi di aiuto.
La presenza di eserciti stranieri nel territorio siriano ha suscitato  timori per una possibile frammentazione e destabilizzazione del Paese, andando ad aggravare una crisi umanitaria già difficile, che attanaglia la nazione da un decennio.

Secondo Albawaba, i bombardamenti aerei hanno esacerbato le tensioni e sollevato preoccupazioni per le vittime civili dopo un raid avvenuto all’alba del 26 Marzo. Nella zona di Deir ez-Zor, hanno perso la vita 7 soldati siriani e un civile a causa di un bombardamento americano indirizzato a varie città, villaggi e siti militari nella regione della Siria orientale.

Le Nazioni Unite chiedono un rinnovato e autentico impegno per una soluzione politica che ponga fine al conflitto, nella speranza che l’anno prossimo il popolo siriano possa celebrare il Ramadan in maniera pacifica.



Per saperne di più, visita:

https://news.un.org/en/story/2024/03/1147846

https://www.albawaba.com/news/american-raids-syria-claim-8-soldiers-deir-ez-zor-1559095

https://www.albawaba.com/news/airstrike-kills-9-fighters-syria-1558993

 

Letto 61 volte