Ucraina: continui danni alle infrastrutture civili

Un palazzo residenziale distrutto dopo l’occupazione russa a Kharkiv. Un palazzo residenziale distrutto dopo l’occupazione russa a Kharkiv. Carl Court/Getty Images

25 Ottobre 2022

L'attuale guerra in Ucraina sta causando danni inimmaginabili al paese, in particolare alle infrastrutture civili.

Il 25 ottobre, l'Institute for War & Peace Reporting (IWPR) ha pubblicato un articolo sui danni stimati delle infrastrutture civili causati dalla guerra in corso in Ucraina. Attualmente, una delle parti cruciali del conflitto è la regione di Kherson, la quale è stata occupata e ripresa alternativamente più volte dagli eserciti russo e ucraino. In questa area, il villaggio di Posad-Pokrovske rappresenta il fronte principale, in cui tra i tanti obiettivi, il distributore di benzina Prime Group è stato distrutto. Al riguardo, il fondatore del Grup ha riferito che: "In totale, abbiamo stimato 6,5 milioni di dollari di danni alla società a causa dell'invasione russa."

Questo è solo un esempio dei numerosi danni di guerra riportati dal 24 febbraio; tuttavia, ciò che è più rilevante è che tutti questi attacchi contro le infrastrutture civili e primarie rappresentano gravi violazioni delle Convenzioni di Ginevra del 1949 e possono quindi essere definiti crimini di guerra. D'altra parte, per quanto riguarda i danni economici, secondo un report della Scuola di Kiev di ricerca Economia pubblicato nel mese di settembre, i danni a infrastrutture e immobili che sono stati oggetto di attacchi ammontano a più di 127 miliardi di dollari - e dato il continuo bombardamento e distruzione, questo numero continua ad aumentare. Per quanto riguarda la sentenza di queste azioni, gli esperti sottolineano che ci sono diversi modi per perseguire le richieste di danni di guerra, ma non è ancora chiaro cosa sarà fatto per costringere la Russia a ripagare i danni.

Nel complesso, tra febbraio e ottobre 2022, sono stati registrati circa 41.000 casi di crimini di guerra, e per essere in grado di gestire questa situazione, sono stati creati diversi gruppi di indagine, ognuno con diversi esperti per riportare informazioni sulle violazioni dei diritti umani. 

 

Per saperne di più, vedi anche

di Alexia Tenneriello

Letto 119 volte