Ucraina: I casi di violenza sessuale sono in continuo aumento

Donne ucraine e un bambino che lasciano il paese Donne ucraine e un bambino che lasciano il paese UNICEF/Nikita Mekenzi

 6 Giugno 2022

Secondo il Consiglio di Sicurezza dell’Onu, i report sulla violenza sessuale da parte delle forze russe stanno aumentando in modo allarmante. 

Il 6 giugno, un alto funzionario delle Nazioni Unite ha riportato al Consiglio di Sicurezza che i casi di aggressioni sessuali stanno aumentando drammaticamente in Ucraina a causa della guerra. Per questo motivo, il funzionario ha anche sottolineato la necessità per la comunità internazionale di porre fine all'uso dello stupro come arma durante i conflitti. In tale occasione, Pramila Patten, Secretary-General’s Special Representative per la violenza sessuale nei conflitti armati, ha ricordato la sua visita in Ucraina e ha richiamato l'attenzione sul nuovo Framework of Cooperation  sulla prevenzione e la risposta alla violenza sessuale connessa ai conflitti, che mira a rafforzare la protezione dei civili.

Inoltre, parlando della sua visita in Ucraina, Patten ha sottolineato che "Purtroppo, la mia visita ha sottolineato ancora una volta il divario esistente tra l’obiettivo di questo Consiglio di prevenire la violenza [...] e la realtà sul campo che coinvolge i più vulnerabili". Con questa dichiarazione ricorda anche le diverse risoluzioni del Consiglio di sicurezza che vietano severamente l'uso della violenza sessuale come arma, e come queste misure non siano sufficienti per la protezione dei civili, in particolare delle donne e delle ragazze. Tuttavia, è anche importante notare che donne e ragazze non sono l'unico target della violenza sessuale, ma anche casi di violenza su uomini e ragazzi sono stati registrati in Ucraina. Nel complesso, la violenza sessuale, il traffico di esseri umani e la discriminazione di genere sono stati posti al centro dell'attuale conflitto. 

In questa occasione, Patten ha rimarcato la necessità di una risposta tempestiva da parte delle organizzazioni internazionali che devono porre come priorità assoluta il supporto dei sopravvissuti di violenza sessuale e di genere.

 

Per saperne di piú vedi anche:

 

di Alexia Tenneriello

Letto 47 volte