Etiopia: deteriora la situazione umanitaria nella regione di Amhara

Madre con bambino etiopi Madre con bambino etiopi Limboko su Pixabay

24 Novembre 2021

La guerra civile in Etiopia peggiora, e i civili ne pagano il prezzo

Da inizio novembre il conflitto in Etiopia si è intensificato, così come l’allarme internazionale. Le Forze per la difesa nazionale etiopi (ENDF) e le forze del Fronte di Liberazione del popolo del Tigray (TPLF) combattono da più di un anno e adesso il conflitto si è esteso nella regione di Amhara e Afar, raggiungendo anche la zona speciale di Oromo. Il Segretario di Stato americano Antony Blinken "ha manifestato una seria apprensione per i pericolosi segni di escalation militare" in Etiopia.

La situazione umanitaria in queste regioni sta deteriorando. Molti civili stanno morendo e molti sono a rischio. Addis Standard riporta le testimonianze di diversi civili affetti dal conflitto, tra cui un residente della città di Bati. Egli ha raccontato di sfollamenti, saccheggi e gravi violazioni dei diritti umani, tra cui bombardamenti indiscriminati sulla popolazione da parte dell’ENDF. Il governo federale ha dichiarato di aver effettuato un attacco aereo intorno a Bati in una dichiarazione rilasciata dal posto di comando dello stato federale di emergenza, ma ha negato di aver preso di mira i civili. Secondo AllAfrica, Legesse Tulu, capo del servizio di comunicazione, ha dichiarato che “il governo federale non ha ragione di attaccare i civili” e “ prende di mira i terroristi che operano nelle montagne”. 

Ma non è solo la violenza della guerra a mettere in pericolo i civili. Il World Food Programme (WFP) ha dichiarato che il numero di persone che chiede aiuto alimentare nel nord è aumentato a più di 9 milioni, e solo nella regione di Amhara ci sono 3.7 milioni di persone in urgente bisogno di aiuto umanitario. Ad oggi, il WFP ha raggiunto più di 3,2 milioni di persone con assistenza nutrizionale nell'Etiopia settentrionale, di cui 220.000 nella regione di Amhara. 

Il portavoce dell'ufficio per il soccorso d'emergenza e la sicurezza alimentare della regione di Amhara, Eyasu Mesfin, ha condiviso le sofferenze dei residenti e ha sollecitato le organizzazioni umanitarie internazionali a sostenere le persone nella zona colpita.

 

Per saperne di più visita:

https://news.un.org/en/story/2021/11/1106652

https://www.voanews.com/a/ethiopia-s-abiy-vows-to-bury-the-enemy-/6329605.html

https://allafrica.com/stories/202111250004.html

https://www.voanews.com/a/humanitarian-human-rights-organizations-press-for-aid-access-in-ethiopia/6326527.html

 

Autore: Eleonora Lombardi; Editore: Jasmina Saric

Letto 26 volte