La coalizione saudita attacca la capitale yemenita

Uno scorcio su Sana'a, in Yemen Uno scorcio su Sana'a, in Yemen Saif Albadni su Unspalsh

23 novembre 2021

La coalizione saudita lancia attacchi aerei su Sana’a, la capitale yemenita, uccidendo e ferendo molti civili

La coalizione saudita, che supporta il governo yemenita sunnita internazionalmente riconosciuto, sta lanciando attacchi aerei su presunti “legittimi bersagli militari” a Sana’a, la capitale dello Yemen. Gli attacchi giungono dopo che i ribelli sciiti Houthi, sostenuti dall’Iran, hanno annunciato di aver puntato 14 droni contro molteplici città saudite. 

Nel 2015, i ribelli Houthi hanno costretto il governo alle dimissioni e da allora controllano Sana’a e gran parte del nord Yemen. I ribelli hanno continuato a lanciare attacchi transfrontalieri contro l’Arabia Saudita da marzo 2015, quando la coalizione saudita è intervenuta per la prima volta nella guerra civile yemenita. Al momento, il movimento Houthi sta lanciando un’offensiva in Marib, l’ultima roccaforte governativa nello Yemen settentrionale.

La coalizione saudita sostiene che i suoi attacchi rispettano il principio di legittima difesa. Inoltre, prima dei bombardamenti la coalizione avrebbe chiesto ai civili di allontanarsi dalle aree bersagliate. Presuntivamente, la coalizione sta colpendo alcuni “siti di missili balistici segreti” e ha affermato di aver distrutto un “importante bersaglio missilistico” nel quartiere di Thahban, nel nord di Sana’a. Perciò, essa sostiene che gli attacchi sono stati condotti in linea con il diritto umanitario internazionale.

I residenti hanno riferito a Reuters che ci sono state grandi esplosioni nei quartieri a nord della città e apparentemente due siti sono stati bombardati. Nonostante le presunte precauzioni prese dalla coalizione saudita, gli attacchi hanno danneggiato molte case residenziali e anche una fabbrica di plastica è stata colpita. Inoltre, a causa degli attacchi, molti civili sono stati uccisi o feriti. Le Nazioni Unite avvertono che entro la fine dell’anno il bilancio dei morti della guerra civile Yemenita ormai lunga 7 anni potrebbe raggiungere almeno 377.000 morti. Inoltre, da Settembre 2021 circa 40.000 persone hanno dovuto fuggire in Marib, secondo l’UNHCR. Secondo l’ONU, lo Yemen rappresenta il più grande disastro umanitario mondiale. 

 

Per saperne di più:

https://www.cfr.org/global-conflict-tracker/conflict/war-yemen

https://www.aljazeera.com/news/2021/11/24/saudi-led-coalition-to-strike-secret-drone-laboratory-in-sanaa

https://www.aljazeera.com/news/2021/11/23/explosions-rock-northern-yemens-sanaa-following-coalition-raids

https://www.reuters.com/world/middle-east/saudi-led-yemen-coalition-target-houthi-sites-sanaa-state-tv-2021-11-23/

 

Autrice: Lorena Bisignano; Editore: Alexander Collin

Letto 96 volte