L’Afghanistan è sull’orlo di una catastrofe umanitaria

Una ragazza guarda tra le donne afgane Una ragazza guarda tra le donne afgane Isaak Alexandre Karslian su Unsplash

18 novembre 2021

Milioni di afgani patiscono una grave insicurezza alimentare: potrebbe essere la peggior crisi umanitaria de modo, afferma il direttore del Programma Alimentare Mondiale

L’Afghanistan sta affrontando una delle peggiori crisi umanitarie al mondo, se non la peggiore - afferma il direttore del Programma Alimentare Mondiale (WFP), David Beasley.  Siccità, conflitti, Covid-19 e una crisi economica hanno portato l’Afghanistan sull’orlo di una catastrofe umanitaria. L’ONU riferisce che più della metà della popolazione patisce la fame. Le Agenzie ONU segnalano che circa 3.2 milioni di bambini sotto i 5 anni soffriranno di acuta malnutrizione entro la fine dell’anno. Il conflitto e la crisi economica hanno portato all’inaccessibilità a cibo, acqua e servizi sanitari e nutrizionali di base. La situazione è peggiorata con l’arrivo al potere dei Talebani il 16 agosto 2021. 

Infatti, quando essi hanno conquistato il paese, la comunità internazionale ha sospeso gli aiuti che stava fornendo all’Afghanistan. Il taglio ai fondi, l’imperante disoccupazione e la crisi di liquidità minacciano di severa insicurezza alimentare anche i centri urbani. Con l’ascesa del regime talebano, molte donne sono dovute restare a casa. Perciò, molte famiglie hanno perso un’importante fonte di reddito. Inoltre, il paese sta affrontando la siccità, che ha causato uno scarso raccolto e un aumento dei prezzi del cibo. Il WFP avverte che quest’inverno milioni di afgani dovranno emigrare o morire di fame. 

Gli ufficiali dell’UNICEF riportano che i genitori non riescono a mangiare tre pasti al giorno e le porzioni stanno diminuendo. Le donne non riescono ad allattare, perché loro stesse sono malnutrite. I medici negli ospedali afgani hanno registrato un aumento del 50% dei casi di grave malnutrizione. L’UNICEF sta raddoppiando il numero di consiglieri nutrizionali e le squadre mobili sanitarie e alimentari. Tuttavia, l’avvicinarsi dell’inverno rende il futuro incerto e sia il WFP sia l’UNICEF allertano che senza trattamenti salva-vita più di un milione di bambini rischiano di morire. Il direttore del WFP ha esortato la comunità internazionale a sbloccare i fondi per affrontare questa crisi. 

 

Per saperne di più:

https://news.un.org/en/story/2021/11/1106142

https://news.un.org/en/story/2021/10/1102192

https://news.un.org/en/story/2021/10/1103932

https://www.bbc.com/news/world-asia-59202880

 

Autore: Lorena Bisignano; Editore: Alexander Collin

 

 

Letto 21 volte