Attacchi aerei sul Tigray uccidono tre civili

Mercato in Etiopia Mercato in Etiopia Erik Hathaway on Unsplash

18 ottobre 2021

Tre persone sono morte a seguito di attacchi aerei che hanno colpito Mekelle, la capitale del Tigray, dopo mesi di pace

Dopo molti mesi di pace, attacchi aerei hanno colpito Mekelle, la capitale della regione del Tigray in Etiopia che, come riportato da alcuni testimoni, hanno ucciso almeno tre persone. Il governo etiope aveva inizialmente respinto i report, ma dei media di Stato hanno successivamente confermato che l’aviazione aveva colpito equipaggiamento e attrezzatura di comunicazione usate dal partito che governa la regione, il Fronte Popolare di Liberazione del Tigray (TPLF), dichiarando che “le misure prese per prevenire vittime civili durante gli attacchi aerei avevano avuto successo”.

Un portavoce delle autorità del Tigray, Kindeya Gebrehiwot, ha riportato alla Associated Press che un mercato era stato bombardato durante una giornata particolarmente affollata, ferendo molte persone. Un altro residente, che ha preferito restare anonimo, ha aggiunto che il primo attacco aereo ha avuto luogo appena fuori dalla città e che tre bambini della stessa famiglia erano stati uccisi, mentre almeno altre sette persone erano rimaste ferite nel secondo attacco.

Il TPLF ha affermato che gli attacchi aerei avevano lo scopo di provocare vittime tra i civili e il fatto che uno di essi si sia verificato di lunedì, che a Mekelle è il giorno del mercato, “non lascia dubbi sulle intenzioni degli attentatori”. Il Ministro degli Esteri etiope ha accusato i ribelli di “aver condotto ingiustificati attacchi di larga scala contro civili”.

Il conflitto tra TPLF e il governo federale etiope è iniziato lo scorso novembre e ha ucciso migliaia di persone, costringendo allo stesso tempo più di due milioni di civili ad abbandonare le loro case. Il Segretario Generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres ha dichiarato di essere “molto preoccupato” riguardo l’escalation del conflitto e ha richiesto ad entrambe le parti di evitare di bersagliare civili. Allo stesso tempo, il portavoce del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti, Ned Price, ha esortato tutte le parti a cessare immediatamente le ostilità ed a procedere verso negoziati che possano portare ad un cessate il fuoco duraturo.

 

Per saperne di più:

https://www.aljazeera.com/news/2021/10/18/air-strikes-hit-capital-of-ethiopias-tigray-regional-media

 

Autore: Irina Kovacevic; Editor: Catherine Meunier

Letto 156 volte