L’ONU cerca una risoluzione al conflitto afghano

Protesta contro il conflitto afghano a Londra Protesta contro il conflitto afghano a Londra Photo by Ehimetalor Akhere Unuabona on Unsplash.

3 settembre 2021

Il Segretario Generale e la Missione ONU in Afghanistan chiedono di porre fine alle violenze

L’avanzata dei Talebani nella regione della capitale e il controllo di altre principali province ha portato con sé danni collaterali ingenti, mettendo a rischio la vita dei civili. Secondo la Missione di assistenza delle Nazioni Unite in Afghanistan (UNAMA), la sfida maggiore adesso che i civili afghani si trovano ad affrontare è la mancanza di sicurezza nella regione a seguito del ritiro delle forze internazionali e la conseguente instabilità del governo afghano.

L’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati sta fornendo assistenza ai cittadini afghani sfollati. Secondo l’UNHCR, 360.000 afghani sono stati costretti a fuggire in seguito al conflitto. I talebani impiegano tattiche che prendono deliberatamente di mira i civili, come dimostrano gli attacchi a ospedali e strutture scolastiche. Donne e bambini fanno parte dei gruppi più vulnerabili. Secondo Stéphane Dujarric, portavoce del Segretario Generale, ci sono state 40 vittime e 118 feriti a Lashkar Gah, capoluogo della provincia di Helmand. Tra le vittime si contano anche molti soldati inglesi e americani, e alcuni filmati sono stati condivisi sui social media da membri dei gruppi talebani. A Kandahar, che i talebani sperano di rendere la loro capitale temporanea, hanno perso la vita cinque civili e altri 42 sono rimasti feriti, come riportato dal Sig. Dujarric. La zona circostante Herat è anche stata teatro di scontri venerdì (30 luglio 2021) tra i talebani e le forze governative. Non ci sono state vittime o feriti tra il personale dell’ONU, ma un membro delle Forze di Sicurezza Afghane è stato ucciso, e altri sono stati feriti.

L’ONU ha una presenza attiva in Afghanistan dal 1998, con particolare attenzione rivolta al mantenimento della pace. La Missione dell’UNAMA consiste in sforzi imparziali e indipendenti per migliorare le condizioni dei civili afghani. Il Fondo delle Nazioni Unite per la popolazione ha inviato 14 Squadre Mobili nel primo trimestre del 2020 a sostegno dei gruppi più vulnerabili e per fornire immediata assistenza sanitaria. In seguito all’offensiva dei talebani, il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha espresso grande preoccupazione per la portata delle violenze in Afghanistan e ha fatto appello per una riduzione immediata delle violenze. Il Segretario Generale dell’ONU António Guterres ha condannato in modo decisivo l’attacco del 31 luglio a Herat, descrivendolo come un potenziale crimine di guerra perché ha coinvolto personale dell’ONU.

 

Fonti:

https://news.un.org/en/story/2021/08/1097032

https://www.thehindu.com/news/international/un-chief-strongly-condemns-attack-on-uns-main-compound-in-afghanistans-herat/article35647396.ece

https://www.bbc.com/news/world-asia-58040141

 

Author: Niranjana J Anil, Editor: Alexander Collin; Traduzione: Tiago Cotogni

Letto 98 volte