In Yemen la fame viene usata come arma di guerra

 Un quartiere della città di Sana’a, capitale dello Yemen Un quartiere della città di Sana’a, capitale dello Yemen Photo by aboali777 on Pixabay

01 settembre 2021

Due organizzazioni per i diritti umani hanno denunciato come la fame sia stata usata come arma di guerra da entrambe le parti in conflitto.

La guerra civile in Yemen è iniziata nel 2014 con la conquista prima della parte settentrionale del paese, e poi della città di Sana’a, capitale del paese, da parte del gruppo di ribelli Houthi. Il governo ufficiale, guidato dal presidente Hadi, ha reagito formando una coalizione con l'Arabia Saudita e altri Stati del Golfo, tra cui gli Emirati Arabi Uniti. La guerra, di cui secondo l'alto funzionario delle Nazioni Unite per la regione MEA non si vede la fine, ha causato una delle peggiori crisi umanitarie mai viste. Più di 20 milioni di persone, infatti, hanno urgente bisogno di assistenza umanitaria.

L’organizzazione yemenita Mwatana for Human Rights, ha appena pubblicato, insieme a Global Rights Compliance, un lungo e dettagliato rapporto che dimostra come entrambe le parti in conflitto abbiano usato la fame come metodo di guerra. A seguito di un'indagine durata diversi anni, le due organizzazioni hanno dimostrato come gli attacchi aerei della coalizione guidata da Arabia Saudita/UAE su fattorie, impianti idrici e attrezzature per la pesca, siano stati compiuti nonostante la consapevolezza della terribile situazione umanitaria nello Yemen. Allo stesso modo, misure restrittive quali l'imposizione di blocchi aerei e navali, e l'imposizione di restrizioni al soccorso umanitario, hanno impedito l'accesso ai civili a cibo e acqua. I risultati dell’indagine suggeriscono che entrambe le parti fossero chiaramente a conoscenza della crisi umanitaria in cui il paese versava, e che perciò abbiano consapevolmente affamato i civili.

Poiché l'uso della fame come metodo di guerra è proibito dal diritto internazionale umanitario e dal diritto penale internazionale, il rapporto si conclude sollecitando la CPI a indagare sui presunti crimini di guerra commessi durante il conflitto, per identificare coloro che potrebbero essere ritenuti responsabili.

 

Fonti:

https://abcnews.go.com/International/wireStory/groups-sides-starvation-tool-yemen-war-79765585

https://news.un.org/en/story/2021/08/1098272

https://reliefweb.int/report/yemen/starvation-makers-use-starvation-warring-parties-yemen-method-warfare

https://reliefweb.int/sites/reliefweb.int/files/resources/Starvation-Makers-2021-En.pdf

 

Autore: Martina Apicella; Editor: Aleksandra Krol

Letto 159 volte