RDC, peacekeeper ONU ucciso in un attacco nel Nord Kivu

Convoglio ONU Convoglio ONU Photo on iStock

10 maggio 2021

Un peacekeeper è stato ucciso in un attacco contro la missione ONU, incrementando le preoccupazioni per la sicurezza del personale ONU nella regione

Il 10 maggio un peacekeeper del Malawi è rimasto ucciso in seguito ad un attacco portato a termine da membri della milizia Allied Democratic Forces (ADF), una delle diverse attive nella regione, contro il personale di MONUSCO, la missione delle Nazioni Unite per la stabilizzazione della Repubblica Democratica del Congo. L’attacco è avvenuto vicino alla città di Beni, nella regione di Nord Kivu. L’ADF è considerata responsabile di altri attacchi contro la missione, come uno dei più mortali accaduto nel dicembre 2017, quando 15 peacekeepers sono rimasti uccisi e altri 44 feriti. 

L’aggressione è stata condannata con forza dal Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, il quale ha affermato che attacchi deliberati contro i peacekeepers possono costituire crimini di guerra in base al diritto internazionale, invitando inoltre le autorità congolesi a fare tutto il possibile per assicurare i responsabili alla giustizia. I membri del Consiglio di Sicurezza hanno infine reiterato il pieno supporto dell’Organizzazione al lavoro delle forze di MONUSCO, richiamando l’importanza della missione nel contribuire agli sforzi internazionali per stabilizzare il Paese. 

La situazione di sicurezza nella Repubblica Democratica del Congo continua ad essere estremamente fragile. La violenza affligge il paese da anni, con frequenti scontri tra diversi gruppi armati, che lottano per il controllo del territorio e delle importanti risorse naturali del Paese. Tristemente, i civili pagano il prezzo piu alto, dovendo sopravvivere in condizioni estreme ed essendo soggetti a violenze quotidianamente. Per far fronte ad una situazione così fragile, l’ONU ha istituito MONUSCO nel 2010, sostituendo una precedente missione stabilita nel Paese dall’Organizzazione. Composta da circa 17,000 unità, la missione ha purtroppo registrato un alto numero di vittime dalla sua nascita, in quanto 211 peacekeepers hanno perso la vita da quando MONUSCO è stata istituita.

 

Per saperne di più:

https://malawi.un.org/en/126629-security-council-press-statement-attack-against-united-nations-organization-stabilization 

https://news.un.org/en/story/2021/05/1091682 

 

Autore: Alessia Rossinotti; Editor: Alexander Collin

Letto 278 volte