Il conflitto nel nord dell'Etiopia provoca oltre 1 milione di sfollati

 Ethiopian National Defense Force (ENDF) soldiers  Ethiopian National Defense Force (ENDF) soldiers Photo by Yuzu2020 on iStock

23 aprile 2021

L'OIM stima oltre 1 milione di persone sfollate nella regione etiope del Tigray e nelle vicine Afar e Amhara

 Secondo le Nazioni Unite, dall'inizio del conflitto nella regione dell'Etiopia settentrionale nel novembre 2020, 4,5 milioni di persone nel Tigray richiedono assistenza umanitaria. Più precisamente, i dati sulla situazione umanitaria sono stati raccolti attraverso l'Emergency Site Assessment (ESA) mensile dell'Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM). Queste valutazioni mostrano che ci sono circa 1.000.052 sfollati interni (IDPs) nelle 178 località accessibili nella regione del Tigray, 45.434 nella regione di Afar e 18.781 nella regione di Amhara, con la più alta concentrazione in Shire, con oltre 445.000 IDPs che vivono in rifugi sovraffollati, compreso nelle scuole.

I movimenti interni degli sfollati suggeriscono che si spostano verso altre città per cercare assistenza umanitaria e per avere accesso ai servizi essenziali, come l'assistenza alimentare salvavita, i ripari di emergenza, gli articoli non alimentari (biancheria da letto e set da cucina), l'accesso all'assistenza sanitaria e all'acqua, ai servizi igienici e sanitari (WASH). Nonostante l'elevato bisogno di assistenza umanitaria, l'aumento dell'insicurezza e la continua interruzione delle comunicazioni in tutta la regione hanno fatto sì che nelle zone nord-occidentali, centrali, orientali e meridionali della regione del Tigray gli sforzi di risposta umanitaria continuino ad essere ostacolati.

L'OIM sta attualmente monitorando la situazione umanitaria e utilizza attivamente le valutazioni mensili per rilevare il numero di sfollati interni, nonché la loro ubicazione e le loro esigenze per informare adeguatamente le risposte umanitarie. Ciononostante, le ostilità sono state recentemente segnalate in tutte le sei zone del Tigray e i vincoli di accesso, le risorse limitate e l'aumento del numero di sfollati interni rimangono la sfida principale.

 

Per saperne di più:

https://www.iom.int/news/over-1-million-people-displaced-due-conflict-northern-ethiopia-iom-dtm

https://www.usaid.gov/sites/default/files/documents/04.28.2021_-_USG_Tigray_Fact_Sheet_7.pdf

https://reports.unocha.org/en/country/ethiopia/

 

Autore: Barbara Caltabiano

Letto 6 volte