Le Nazioni Unite accolgono la proposta di cessate il fuoco in Yemen

La capitale Sana’a e la città Hudaydah sulla mappa dello Yemen La capitale Sana’a e la città Hudaydah sulla mappa dello Yemen Photo by KeithBinns on iStock

23 marzo 2021

Il Segretario Generale dell’ ONU ha accolto la proposta dell'Arabia Saudita per porre fine al conflitto in Yemen e iniziare il processo di pace

Il ministro degli Esteri dell'Arabia Saudita, il principe Faisal bin Farhan Al Saud, ha proposto un piano per riaprire i negoziati politici tra il governo del presidente Abd-Rabbu Mansour Hadi, sostenuto dall'Arabia Saudita, e i ribelli Houthi, sotto l'egida delle Nazioni Unite. La proposta è stata accolta dal Segretario Generale delle Nazioni Unite (ONU), Antonio Guterres, ma gli Houthi hanno criticato il piano, definendolo una "vecchia offerta", e lasciando intendere un possibile rifiuto.

La coalizione militare guidata dall'Arabia Saudita e il gruppo dei ribelli Houthi, schierato con l'Iran, si confrontano da sei anni in un devastante conflitto per il dominio del Paese. La guerra ha causato decine di migliaia di morti e ha reso 21 milioni di persone dipendenti da aiuti umanitari, secondo quanto riportato dall’Ufficio delle Nazioni Unite per gli affari umanitari. Le misure recentemente proposte dall'Arabia Saudita comporterebbero la riapertura dell'aeroporto di Sana'a e del porto di Hudaydah sul Mar Rosso, entrambi sotto il controllo degli Houthi. Questa manovra permetterebbe di riprendere la regolare circolazione di carburante e di materie prime, e la loro distribuzione nel Paese, la cui popolazione sta affrontando la peggiore crisi umanitaria al mondo. Tuttavia, gli Houthi hanno risposto alla proposta condizionando la loro cooperazione alla rimozione completa dei blocchi, sia dall'aeroporto che dal porto. L’iniziativa saudita non è la prima proposta di pace avanzata in sei anni di conflitto, poiché tentativi di cessate il fuoco sono già stati portati avanti nel 2015, 2016, 2018 e 2020, senza alcun risultato.

Nonostante sia stata definita come "niente di nuovo" dagli Houthi, Antonio Guterres ha appoggiato la proposta, sostenendo che essa sia "volta a portare le parti più vicine ad una risoluzione". Inoltre, il Segretario Generale ha sottolineato l'importanza di mettere il bisogno del popolo yemenita al di sopra di altre considerazioni, esortando le parti in conflitto a lavorare con l'Inviato Speciale per lo Yemen, Martin Griffiths, e per facilitare il raggiungimento di un accordo.

 

Per saperne di più:

https://news.un.org/en/story/2021/03/1088102

https://www.aljazeera.com/news/2021/3/23/yemens-ceasefire-attempts-between-houthis-and-saudi-coalition

https://www.aljazeera.com/news/2021/3/22/saudi-arabia-proposes-nationwide-truce-to-yemens-houthi-rebels

 

Author: Carla Leonetti; Editor: Francesca Mencuccini

Letto 166 volte