Mozambico, più aiuti umanitari dal CICR nel 2021

Il Mozambico sulla mappa dell’Africa Il Mozambico sulla mappa dell’Africa Photo by Pawel.gaul on iStock

15 febbraio 2021

Il Comitato Internazionale della Croce Rossa (CICR) ha annunciato un incremento dell’azione umanitaria per affrontare le molteplici crisi in Mozambico

Il 15 febbraio 2021, il presidente del CICR, Peter Maurer ha incontrato il presidente della Repubblica del Mozambico, Felipe Jacinto Nyusi, per discutere della crisi umanitaria che sta colpendo il Paese e della linea di azione da intraprendere nel 2021. Il CICR collabora con la Croce Rossa mozambicana da oltre 40 anni e il suo Presidente ha annunciato che intensificherà l'assistenza concentrandosi sulla salute e la promozione del diritto internazionale umanitario.

Il Mozambico sta affrontando una "tripla minaccia umanitaria", come dichiarato da Maurer. Oltre alla sfida del COVID-19 e alla crisi militare a Cabo Delgado, il Paese è vulnerabile al cambiamento climatico, come confermato dalla devastazione causata dal ciclone Kenneth nel 2019. La violenza che dilaga a Cabo Delgado costituisce una grave minaccia umanitaria per un Paese che tenta ancora di riparare ai danni causati dall'uragano. Secondo quanto riportato dal CICR, l’insicurezza in questa provincia settentrionale ha spinto più di 500.000 persone a fuggire negli agglomerati urbani circostanti di Pemba, Montepuez e Metuge, aggiungendo pressione sulle già fragili comunità locali. Il sistema sanitario è a grave rischio a causa dell'emergenza climatica e securitaria, poiché gran parte del personale medico è fuggito per sottrarsi alla violenza o è stato disabilitato dall’uragano. Secondo il CICR, 39 strutture sanitarie su 55 nel distretto di Cabo Delgado, non sono attualmente operative.

Come parte dell’iniziativa per l’incremento della risposta umanitaria, nel 2021 il CICR riabiliterà nove di queste strutture per permettere a 175.400 pazienti di Pemba di accedere alle cure mediche, e aumenterà il  sostegno ai centri medici che trattano le ferite da trauma. Inoltre, l'organizzazione intensificherà il suo lavoro con sfollati e con le comunità ospitanti per ricostruire le vite delle persone colpite dalla crisi, fornendo strumenti domestici e aiutando a localizzare i parenti scomparsi.

 

Per saperne di più:

https://reliefweb.int/report/mozambique/mozambique-icrc-scale-its-humanitarian-response-2021ment/icrc/

https://www.icrc.org/en/document/it-time-to-end-violence-in-central-african-republic

https://www.icrc.org/en/document/central-african-republic-here-we-also-treat-invisible-wounds

 

Author: Carla Leonetti; Editor: Francesca Mencuccini

Letto 344 volte