Siria, una mina esplode uccidendo un bambino

Un edificio distrutto dalla guerra a Idlib, Siria Un edificio distrutto dalla guerra a Idlib, Siria Photo by Ahmed Akacha on Pexels

07 febbraio 2021

Con un crescente numero di civili uccisi da mine e bombe inesplose, le vite del popolo siriano rimangono in grave pericolo

Il 7 febbraio 2021, l’Osservatorio siriano per i diritti umani (SOHR), un’organizzazione di diritti umani con sede nel Regno Unito, ha documentato l’uccisione di un bambino, e il ferimento di un altro, in seguito all’esplosione di una mina nel quartiere di Jurat al-Arais, nell’area di Homs, controllata dalle forze del regime.

Solo un giorno prima, SOHR aveva registrato il ferimento di un civile a causa dell’esplosione di una vecchia mina nel villaggio di Bahloniya, nell’area occidentale di Homs. In altre aree del Paese, tra le quali Aleppo, Hama Deir Ezzor e Siria meridionale, è stato documentato un crescente numero di incidenti legati all’esplosione di mine e di vecchie bombe inesplose, che hanno coinvolto civili.

A tale riguardo, da gennaio 2019 ad oggi, SOHR ha registrato 427 vittime, inclusi 139 bambini e 71 donne. Tra questi, 45 civili sono stati uccisi mentre cercavano tartufi. Avendo molte famiglie perso le loro fonti di reddito a causa della guerra, la raccolta di tartufi è divenuta un supporto economico. L’alto prezzo ai quali vengono venduti, che può ammontare fino a 6000 lire siriane, in aggiunta alla difficile situazione nel Paese, spinge i civili a mettere le loro vite in pericolo per raccoglierli.

 

Per saperne di più: 

https://www.syriahr.com/en/204013/

https://www.syriahr.com/en/201944/

https://raseef22.net/article/1074346-the-syrian-desert-truffle-a-gift-of-the-sky 

 

Autore: Alessia Rossinotti; Editor: Alexander Collin

Letto 186 volte