Assalti aerei su Sanaa nello Yemen

Gli sfollati interni sono costretti a costruire rifugi di fortuna con legno di scarto e teloni di plastica Gli sfollati interni sono costretti a costruire rifugi di fortuna con legno di scarto e teloni di plastica UNHCR

1 aprile 2020

19 assalti aerei sono stati lanciati da una coalizione saudita-Emirati Arabi Uniti

Lunedì 30 marzo, la coalizione del governo ha preso di mira i ribelli Houthi a Sanaa, la capitale dello Yemen, con attacchi aerei. Nessuna vittima è stata segnalata dall'attacco di lunedì, ma il conflitto ha già avuto decine di migliaia di vite, tra cui molte vittime civili. Oltre il 60% delle morti civili sono state causate da attacchi aerei condotti dai sauditi. Le Nazioni Unite (ONU) hanno descritto la situazione nello Yemen come la peggiore crisi umanitaria del mondo. Fattorie, scuole, ponti e strade sono state prese di mira e attaccate ripetutamente. Circa 2 milioni di bambini sono gravemente malnutriti. 3,65 milioni di persone sono state sfollate dalle loro case. Quasi 18 milioni di persone non hanno abbastanza acqua o servizi igienici.

I ribelli Houthi sono formalmente conosciuti come Ansar Allah e hanno formato un gruppo ribelle per la minoranza musulmana sciita dello Zaidi dello Yemen. Tra il 2014 e 2015, gli Houthi e i loro sostenitori hanno preso il controllo di Sanaa. Poco dopo, l'Arabia Saudita ha iniziato una campagna aerea contro i ribelli Houthi che credevano sarebbe durata solo poche settimane. Quattro anni dopo, il conflitto continua.

A livello internazionale, le persone sono preoccupate per le conseguenze di un focolaio di coronavirus nello Yemen. L'inviato dell'ONU dello Yemen, Martin Griffiths, ha parlato dell’argomento dicendo: "Lo Yemen ha bisogno che i suoi leader si concentrino ogni minuto del loro tempo per evitare e mitigare le conseguenze potenzialmente disastrose di un focolaio di COVID-19".

 

 

Per maggiori informazioni vistare:

https://www.aljazeera.com/news/2020/03/houthis-saudi-uae-coalition-carried-air-raids-sanaa-200330113705140.html

https://www.bbc.com/news/world-middle-east-29319423

 

Autore: Noelle Musolino; Editor: Vito Quaglia; Traduzione: Giulia Francescon

Letto 399 volte