Il rimpatrio forzato aggrava la crisi nel nord-est della Nigeria

Una famiglia di profughi nigeriani nell’accampamento Kousseri nel Camerun a marzo 2015 Una famiglia di profughi nigeriani nell’accampamento Kousseri nel Camerun a marzo 2015 © Helene Caux/UNHCR

29 Gennaio 2019

Rapporti secondo cui il Camerun starebbe rimpatriando forzatamente profughi nigeriani nello stato di Borno attirano la condanna dell'ONU

Il 16 gennaio il Camerun ha costretto 267 profughi nigeriani arrivati nel 2014 a ritornare nel Borno, stato nel nord-est della Nigeria. Due giorni prima del loro reimpatrio, alcuni miliziani hanno attaccato Rann, una cittadina nel Borno, puntando alle caserme militari e alle infrastrutture civili. 14 persone state uccise ed è stimato che 9,000 sono fuggite in Camerun. Resoconti  che indicano che il Camerun starebbe rimpatriando forzatamente profughi nigeriani hanno scatenato le critiche dall’Agenzia per i Rifugiati delle Nazioni Uniti (UNHCR), che ha dichiarato che l’azione "è totalmente inaspettata e ha messo a rischio le vite di molte migliaia di profughi.”

Il nord-est della Nigeria è teatro di scontri e insurrezioni che durano da dieci anni ormai. Nel 2009, il gruppo militante islamico radicale, Boko Haram, ha stabilito una presenza nel nord-est della Nigeria, e da allora ha effettuato molti attacchi contro le forze del governo nigeriano, causando una destabilizzazione complessiva della regione e rafforzando altre forze non governative tanto da scatenare una grave crisi umanitaria con più di sette milioni di persone bisognose. Al momento, il Camerun ospita più di 370,000 profughi e 100,000 dei quali provengono dalla Nigeria.

In risposta alla decisione inaspettata del Camerun di rimpatriare i profughi nigeriani, Filippo Grandi, dell'UNHCR, ha fatto appello al Camerun affinché "continui le sue politiche e i suoi programmi di accoglienza per garantire ottemperanza completa ai suoi obblighi per la protezione dei profughi". Il Coordinatore Umanitario dell'ONU in Nigeria ha indicato inoltre che attacchi come quello su Rann sono in aumento e compromettono severamente le capacità dell’ONU a fornire aiuti umanitari essenziali per tenere in vita i civili.

 

Per saperne di più:

https://news.un.org/en/story/2019/01/1030842

https://news.un.org/en/story/2019/01/1030132

https://www.washingtonpost.com/news/worldviews/wp/2018/07/26/this-little-known-conflict-in-nigeria-is-now-deadlier-than-boko-haram/?utm_term=.ef4b25ac6613

https://www.bbc.com/news/world-africa-13951696

Letto 1467 volte