Chi siamo

Nato all’interno dell’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra (ANVCG), L’Osservatorio è un centro di ricerca sulle conseguenze dei conflitti armati sulla popolazione civile.

La perdita delle persone care e del proprio mondo di riferimento, le ferite indelebili sul corpo e nella mente, l’esperienza della fuga, il senso di incertezza ad essa connessa e le violazioni dei diritti umani dovute al coinvolgimento dei civili nelle guerre non possono più considerarsi episodi isolati che avvengono nella vita della Comunità Internazionale. L’Osservatorio intende documentare le violazioni dei diritti umani di massa; mantenere un archivio della memoria individuale e collettiva delle vittime civili di guerra; proteggere e promuovere i diritti delle vittime e prevenire il ripetersi di abusi in futuro.

Il valore del nostro lavoro e del nostro impegno è riconosciuto dalla legge 25/01/2017 n° 9, che affida a L’Osservatorio, assieme con l’ANVCG, il compito di determinare gli indirizzi tematici delle attività per la celebrazione della Giornata nazionale delle vittime civili delle guerre e dei conflitti nel mondo.

IL TEAM

Siamo un gruppo di volontari eterogeneo per formazione, provenienza geografica ed età. Siamo ricercatori, studenti, editor, traduttori o semplicemente persone appassionate della difesa dei diritti umani in situazioni di conflitto e mettiamo a disposizione il nostro tempo e le nostre competenze per fare luce sul dramma delle vittime dei conflitti armati. Siamo nati come progetto internazionale dell’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra, allo scopo di dare voce e dignità alle vittime civili dei conflitti, ormai diventati bersaglio delle guerre contemporanee.


Coordinamento: Sara Gorelli (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)