Repubblica Democratica del Congo, 83 bambini riuniti con le loro famiglie

Bukavu (RDC), 2 bambini seduti su di un fascio di canne da zucchero. Bukavu (RDC), 2 bambini seduti su di un fascio di canne da zucchero. © Bukavu (RDC), 2 bambini seduti su di un fascio di canne da zucchero.

Kalemie (RDC)- una missione del CICR è stata finalmente in grado di riunire 83 bambini con le loro famiglie, che sono state separate a causa di conflitti armati.

I bambini avevano perso il contatto con i loro cari a causa dei conflitti armati e delle violenze nel sud-est del paese. Alcuni erano stati separati dalle loro famiglie per più di tre anni.  Questa importante operazione è il culmine di oltre 20.000 ricerche che sono state avviate tra il 2019 e il 2021. Il processo di ricerca è stato piuttosto prolungato in alcune aree a causa di problemi logistici e di sicurezza." Per tutte queste famiglie, è un enorme sollievo riavere i loro figli dopo un'attesa disperata", ha detto il capo della subdelegazione del CICR a Kalemie, Maya El Hage.

Durante l'operazione, che ha avuto luogo tra il 6 e l'8 luglio, l'aereo del CICR ha effettuato 11 viaggi separati per riportare i bambini dalle loro famiglie, che li aspettavano nelle città delle province di Tanganica, Katanga superiore, Kivu settentrionale, Kasai orientale e Kinshasa. Il successo dell'operazione è stato più evidente nella città di Manono, dove 53 famiglie si sono riunite con i loro figli. Dall'inizio dell'anno, il CICR ha registrato diverse centinaia di casi di bambini che hanno perso il contatto con le loro famiglie a causa di conflitti e violenze, soprattutto nella RDC orientale. C'è stato un forte aumento del numero di casi, in particolare nel Nord Kivu a causa della rinnovata violenza nel territorio di Rutshuru. Solo negli ultimi sei mesi, quasi 200 bambini della RDC si sono riuniti con le loro famiglie, e tra il 2017 e il 2021, più di 2.500 bambini sono stati restituiti ai loro cari.

 

Per saperne più, leggi:

 

di Viola Rubeca

Letto 1107 volte