Stampa questa pagina

Migliaia di rifugiati sudanesi del Sud vivono in condizioni deplorevoli

Rifugiati del Sud Sudan in una capanna di fortuna a Bitima, nel Congo.  Rifugiati del Sud Sudan in una capanna di fortuna a Bitima, nel Congo. © UNHCR/C. Delfosse

11 maggio 2016
I rifugiati in fuga verso la Repubblica Centrafricana dal Sud Sudan affrontano condizioni deplorevoli e assistenza medica limitata.

Oltre 4.000 civili sono fuggiti dalle violenze nel Sudan del sud nel dicembre 2015.  Ora stanno vivendo in un remoto villaggio di 1.000 abitanti nella parte sudorientale della Repubblica Centrafricana. In fuga i loro villaggi nel Sud Sudan per sfuggire alle violenze di uomini armati, le loro condizioni nella Repubblica Centroafricana non sono molto diverse, stipati insieme a molte persone, dopo aver perso parenti nella fuga.
Nel piccolo villaggio, le abitazioni di fortuna in cui vivono non sono in grado di proteggerli dalle intemperie. Isolati e senza all'acqua fresca e potabile, alcune persone sono morte per mancanza di medicine e cibo.  La malaria è delle cause principali di malattia a causa di una mancanza di ripari idonei e zanzariere.  L'assistenza umanitaria è stata limitata, dal momento che diversi gruppi armati che operano nell'area hanno creato ulteriori difficoltà per l'arrivo tempestivo di rifornimenti e aiuti  nel villaggio di Bambouti.
Mèdecins Sans Frontiès (MSF) ha lavorato per fornire aiuti e lanciato una missione medica preventiva di cinque giorni alla fine di aprile.  I dottori sono stati in grado di vaccinare centinaia di bambini per il morbillo, pneumococco e più, mentre le donne incinte hanno ricevuto le vaccinazioni per il tetano.  Parte del piano di aiui si concretizza nella creazione di un accesso al villaggio attraverso la riapertura di una striscia di atterraggio locale per trasportare personale e rifornimenti in modo sicuro. Si è lavorato inoltre per riaprire il centro sanitario locale per la donazione di medicinali e la formazione del personale sanitario locale. MSF lavora da solo dal 1997 e recentemente ha raddoppiato il suo livello di cure mediche in risposta alla crisi in corso.

Per maggiori informazioni, visita:
http://www.MSF.org/en/article/Central-African-Republic-thousands-South-sudanese-Refugees-Living-deplorable-Conditions
http://www.UNHCR.org/pages/49e45c156.html
http://ReliefWeb.int/report/Central-African-Republic/Car-thousands-South-sudanese-Refugees-Living-deplorable-Conditions

Letto 11311 volte