Un attacco al campo profughi di Batangafo provoca cinque vittime e lo sfollamento di altri civili nella Repubblica Centrafricana.

Il responsabile del soccorso umanitario Aurélien Agbénonci in visita al campo di Kaga Bandoro. Il responsabile del soccorso umanitario Aurélien Agbénonci in visita al campo di Kaga Bandoro. © MINUSCA/Nektarios Markogiannis

10 novembre 2015
Gli sfollati all'interno dei campo di Batangafo hanno subito un'incursione armata da parte di combattenti ribelli.

Il campo profughi nella città di Batangafo nella Repubblica Centrafricana  è stato attaccato il 10 novembre 2015. Secondo i rapporti dell' agenzia rifugiati delle Nazioni Unite (UNHCR) i ribelli hanno fatto irruzione il campo per vendicare la morte di due musulmani che sono stati assassinati qualche giorno prima.

I ribelli hanno sparato, incendiato edifici e provocato vittime fra i civili in tutto il campo profughi. L'UNHCR fa notare come sia stato distrutto un centro giovanile, danneggiate 730 capanne e ucciso cinque persone. Oltre 5.500 profughi sono fuggiti dalla violenza in luoghi più sicuri incluso una struttura di forze di pace delle Nazioni Unite e un campo di Medici senza frontiere. Il rappresentante dell'UNHCR per il paese ha condannato l'attacco e ha esortato "tutti gli attori a ripristinare la calma e rispettare il carattere civile e umanitario di campi di sfollati".

La Repubblica Centroafricana ha sofferto di maggiore insicurezza e della violenza in tutta la regione nel corso degli ultimi mesi. L'UNHCR stima che il paese abbia generato  una popolazione di sfollati di circa 399.000 dal mese scorso e quasi 460.000 persone sono fuggite nei paesi limitrofi. L'assistenza è limitata per coloro che sono rimasti nel paese. Il Comitato internazionale della Croce Rossa  segnala che sono centinaia i bambini malati e donne incinte per mancanza cure mediche necessarie. La distruzione di case e strutture mediche limitano la capacità del personale sanitario di aiutare le vittime. Nonostante le sfide, le Nazioni Unite hanno sottolineato come gli attori sono comunque impegnati a fornire assistenza e soccorso umanitario.

Per maggiori informazioni, visita:

http://www.UNHCR.org/564357fc6.html
http://www.un.org/Apps/News/Story.asp?NewsID=52573#.VkwdVq6rSXQ
http://www.un.org/apps/news/story.aspNewsID=52522&&Cr=Central%20African%20Republic&&Cr1=#. VkSJ1UYYGag
http://www.usnews.com/News/World/articles/2015/11/11/5-000-flee-Central-African-Republic-Camp-after-Rebel-Attack
https://www.ICRC.org/en/Document/Central-African-Republic-Bangui-Call-for-respect-Human-Dignity-Violence

Letto 10041 volte