Stampa questa pagina

Mozambico: due dosi di vaccino COVID per i civili durante il conflitto

Una donna viene vaccinata in Mozambico Una donna viene vaccinata in Mozambico ICRC

In sei distretti del Mozambico colpiti dal conflitto armato, oltre 1 milione di persone sono state vaccinate per COVID-19 con il sostegno del CICR. 

Il 28 giugno, il Comitato Internazionale della Croce Rossa (CICR) ha riportato che in sei distretti del Mozambico, nelle province di Cabo Delgado, Manica e Sofala, un milione di persone hanno ricevuto due dosi di vaccino contro il COVID-19. Questo risultato è stato possibile grazie al supporto dell'organizzazione, la quale ha assistito le autorità sanitarie locali nel trasporto dei vaccini fornendo carburante. Queste misure erano estremamente necessarie in quanto le violenze in corso nel paese hanno notevolmente ostacolato l'accesso all'assistenza sanitaria per i civili. Inoltre, dall'inizio di giugno di quest'anno, in province più di 3000 famiglie sono state costrette a lasciare le proprie abitazioni in cerca di luoghi più sicuri. Nel complesso, negli ultimi anni oltre 800.000 civili sono fuggiti dalle loro case a causa della guerra a Cabo Delgado. 

In relazione alla situazione attuale nel Paese, Emilio Mashant, coordinatore del CICR in Mozambico ha dichiarato che "Il conflitto armato a Cabo Delgado ha avuto un impatto rilevante sul sistema sanitario in generale. La maggior parte dei centri sanitari sono stati distrutti, bruciati o vandalizzati, e l'accesso a questi centri sanitari non è possibile in quanto non sono sicuri. [...] La guerra ha impedito al sistema sanitario operare in questi luoghi per condurre una campagna vaccinale contro il COVID." Soprattutto, questo conflitto armato ha impedito alla popolazione civile di accedere ai servizi essenziali di base, che è attualmente la principale questione umanitaria in Mozambico.

Nel complesso, il sostegno del CICR è stato essenziale in questo scenario di guerra, anche per aumentare la consapevolezza sull'importanza dei vaccini tra la popolazione.

 

Per saperne di più, vedi anche:

 

di Alexia Tenneriello

Letto 38 volte