Aumento delle violenze tra comunità in Sud Sudan

Membri della tribù Dinka a Rumbek, Sud Sudan Membri della tribù Dinka a Rumbek, Sud Sudan Randy Fath su Unsplash

12 Ottobre 2021

 

Nonostante la guerra civile si sia conclusa con un accordo di pace firmato nel 2018, in Sud Sudan continua ad aumentare la violenza da parte delle milizie comunitarie

Secondo Yasmin Sooka, presidentessa della Commissione dei diritti umani in Sud Sudan, che riferisce al Consiglio dei diritti umani a Ginevra, il Sud Sudan è teatro di una crescente violenza da marzo 2021. Un recente studio dell’Institute of Security Studies ha analizzato le diverse ragioni dietro questa impennata di violenze locali. La causa principale va ricercata nella frattura interna al Sudan People's Liberation Movement in Opposition (SPLM/A-IO) guidato dal vicepresidente Machar. Gli scontri per il controllo del territorio sono iniziati in seguito alla diserzione di tre membri di alto livello del partito di Machar. La presenza di 83.000 uomini armati non affiliati ad un esercito è un ulteriore problema, in quanto era stato promesso loro un impiego nell'esercito nazionale dopo l'accordo di pace. Infine, questioni come il contrabbando di armi, problemi strutturali e una generale mancanza di fiducia nel governo stanno contribuendo al deterioramento della sicurezza nel paese.

L'accordo di pace è stato firmato nel 2018 dopo una brutale guerra civile durata 5 anni tra Kiir, il presidente, sostenuto dall'etnia Dinka, e Machar, sostenuto dall'etnia Nuer. Tutti i diversi gruppi armati si sono resi responsabili di gravi violazioni del diritto umanitario, in quanto hanno preso di mira i civili, reclutato bambini-soldato e commesso violenza sessuale. Secondo uno studio finanziato dagli Stati Uniti della London School of Hygiene and Tropical Medicine, il bilancio delle vittime ammonta a 400.000 persone. Inoltre, 4,3 milioni di persone sono attualmente sfollate, mentre più di 7,2 milioni soffrono di insicurezza alimentare.

La Missione delle Nazioni Unite in Sud Sudan (UNMISS) si è unita alla presidentessa Sooka nel chiedere un ulteriore contributo umanitario alla comunità internazionale.

 

Per saperne di più, visita:

https://www.dailymaverick.co.za/article/2021-10-12-south-sudans-delicate-peace-deal-threatened-by-upsurges-in-community-violence/

https://www.cfr.org/global-conflict-tracker/conflict/civil-war-south-sudan

https://news.un.org/en/story/2021/09/1100932

https://www.thetimes.co.uk/article/forgotten-war-with-400-000-victims-cw3lnxckw

 

#LOsservatorio #SouthSudan #CiviliansInConflict #UNMISS

 

Autore: Martina Apicella; Editor: Aleksandra Krol

Letto 139 volte