Gli sfollati yemeniti necessitano di abitazioni adeguate

Le rovine di una casa Le rovine di una casa Photo by Adi Goldstein on Unsplash

 

24 agosto 2021

Le necessità di riparo delle comunità sfollate in Yemen aumentano, mentre la guerra civile nel paese continua

Come riportato da UN News, le fazioni del conflitto civile yemenita sono ancora lontane dal raggiungere un accordo politico per porre fine alle ostilità che stanno devastando il paese da ormai sette anni. In questo scenario sconcertante, le esigenze umanitarie della popolazione civile lievitano, dal momento che milioni di persone sono quotidianamente private dell’accesso a beni e servizi fondamentali. Tra questi bisogni, nella maggior parte dei casi i civili soffrono per la mancanza di abitazioni dignitose. Infatti, UN News continua a denunciare la penuria di ripari adeguati nel Governatorato di Marib, evidenziando come questa terribile situazione metta in pericolo le quattro milioni di persone internamente sfollate che vivono attualmente nella regione.

Secondo i dati raccolti dall’Agenzia ONU per i Rifugiati (UNHCR), circa 24.000 persone hanno perso le proprie case dall’inizio del 2021 a causa degli implacabili scontri che avvengono nel Governatorato di Marib. In seguito a tale aumento esponenziale dei casi di sfollamento, i campi situati all’interno della regione sono ormai sovraffollati, causando una grave scarsità di acqua potabile, igiene e molti altri beni fondamentali per la sopravvivenza. Inoltre, dal momento che la vasta maggioranza di queste sistemazioni è costruita su terreni privati, i civili che li abitano si trovano sotto la costante minaccia di sfratto, trovandosi  in una situazione di intensa incertezza e disperazione.

Tale realtà peggiora ulteriormente la spaventosa crisi umanitaria che sta affliggendo il paese, condannando milioni di persone innocenti a condizioni di vita insostenibili e, infine, ad una morte miserabile. Al fine di mitigare questa situazione, è  fondamentale che la comunità internazionale riesca ad escogitare piani che assicurino abitazioni dignitose per tutti gli sfollati, oltre a continuare a lavorare al fine di esortare le parti belligeranti a raggiungere un accordo di tregua.

 

Fonti:

https://news.un.org/en/story/2021/08/1098302;

https://news.un.org/en/story/2021/08/1098272;

https://www.rescue.org/country/yemen

 

Autore: Gianpaolo Mascaro; Editore: Jasmina Saric

Letto 125 volte