La mancanza di fondi ostacola il rispetto dell'uguaglianza di genere

Ua bambina del Camerun Ua bambina del Camerun Photo by SylvieBouchard on iStock

28 maggio 2021

In Camerun il sottofinanziamento dei programmi di protezione umanitaria porta ad una disattenzione per le questioni di genere.

 Il Camerun sta sta assistendo ad un sempre più crescente numero di crisi umanitarie, che colpiscono direttamente la popolazione. Tuttavia, secondo il rapporto del Norwegian Refugee Council, il paese non ha ricevuto l'attenzione che merita dalla comunità internazionale, essendo tra le crisi più sottofinanziate al mondo. I consulenti del Gender Standby Capacity Project (GenCap), un'iniziativa che sostiene la capacità degli attori umanitari di implementare la programmazione della parità di genere, sostengono che la scarsità di fondi può indirettamente influenzare le risorse e le capacità dell'organizzazione di fornire una distinta assistenza e protezione per le vulnerabilità di genere.

Largamente sottovalutato, secondo i consulenti di GenCap il Camerun è il secondo paese più colpito dalla violenta crisi del Lago Ciad, che ha riversato sul suo territorio circa 114.000 rifugiati nigeriani. Inoltre, dal 2016 il paese sta vivendo una crisi socio-politica che, secondo il rapporto del Consiglio norvegese per i rifugiati, ha portato allo sfollamento di più di 700.000 persone e all'uccisione di oltre 3.500 civili. Oggi, secondo il rapporto dello United Nations Office for the Coordination of Humanitarian Affairs (OCHA), 3,3 milioni di persone necessitano di aiuti umanitari urgenti in Camerun.

Tuttavia, data la mancanza di fondi adeguati, gli strumenti di protezione non riescono a fornire alle persone l'assistenza necessaria. Infatti, secondo il rapporto dell' OCHA, il piano di risposta umanitaria proposto dai partner dell'ONU e delle ONG per rispondere ai bisogni umanitari più urgenti nel paese ha ricevuto solo il 5% dei 305 milioni di dollari necessari. La mancanza di fondi ha implicazioni sulla capacità dell'organizzazione umanitaria di affrontare una protezione mirata, come la difficoltà di assumere personale dedicato alle questioni di genere e di trovare risorse per condurre analisi di genere. 

In una condizione di scarsità di fondi e di una conseguente mancanza di attenzione alle questioni di genere, l'Inter-Agency Standing Committee (IASC) chiede sempre più interventi di trasformazione di genere nelle emergenze. Queste operazioni consistono nell'affrontare le cause alla radice della disuguaglianza di genere e rimodellare le relazioni di potere ineguali, creando risultati più equi dal punto di vista del genere.



Per saperne di più:

https://www.nrc.no/expert-deployment/2016/2021/cameroons-underfunded-crisis-hampers-actions-for-gender-equality/

https://www.unocha.org/story/cameroon-lack-funding-main-impediment-humanitarian-aid-reaching-those-most-need-un-deputy

https://www.unhcr.org/underfunding-2020/wp-content/uploads/sites/107/2020/09/Underfunding-2020-CAR.pdf

 

Autore Jasmina Saric; Editor: Gianpaolo Mascaro

 

Letto 10 volte