I rifugiati siriani devono sopportare condizioni difficili

Un bambino gioca con una bicicletta fuori da una tenda in un campo profughi Un bambino gioca con una bicicletta fuori da una tenda in un campo profughi Photo by Ahmed Akacha on Pexels

19 gennaio 2020

HRW ha denunciato le difficili condizioni di vita a cui i rifugiati siriani devono far fronte in una città libanese di confine con l'avanzare dell'inverno

Più di 15.000 rifugiati siriani alloggiano attualmente ad Arsal, una città situata nella valle della Bekaa del Libano orientale, una regione montuosa caratterizzata da temperature rigide durante i mesi invernali. I rifugiati mancano di alloggi adeguati per affrontare l'inverno; le loro abitazioni avrebbero bisogno di tetti solidi e sistemi di isolamento, tra altre esigenze. Le temperature sotto zero, le forti piogge e le inondazioni, che stanno minacciando questa fragile situazione, sono aggravate dalla persistenza della pandemia e dalle conseguenti restrizioni di mobilità e dai rischi per la salute.

Queste circostanze allarmanti sono il risultato dello smantellamento di 20 rifugi che hanno ospitato i rifugiati siriani nel 2019 su ordine del Consiglio Superiore della Difesa del Libano. Il Libano ha giustificato l'ordine con la Legge libanese sul diritto edilizio, sostenendo che i rifugi per profughi erano su terreni agricoli dove possono essere usati solo materiali da costruzione "non permanenti" come legno, pietra e tela, mentre le strutture permanenti, come le fondamenta di cemento, sono vietate. I rifugi ad Arsal sono stati il primo luogo in cui è stato attuato questo ordine. Questa azione ha esposto i rifugiati ad un peggioramento della qualità dei loro alloggi e, di conseguenza, a una maggiore vulnerabilità a condizioni climatiche avverse e al deterioramento della salute.

La risposta umanitaria è ancora troppo debole, a causa della mancanza di finanziamenti adeguati. Tuttavia, le esigenze dei rifugiati siriani in Libano sono in aumento, poiché molteplici fattori stanno contribuendo al declino delle loro condizioni: l'inflazione libanese sta causando un rapido aumento dei prezzi, la crisi economica sta provocando l'insicurezza alimentare e quasi il 90 percento della popolazione rifugiata è al di sotto della soglia di povertà estrema. Human Rights Watch ha dichiarato che il governo libanese, le organizzazioni dei donatori e altri governi devono unire gli sforzi per preparare per l’inverno le case dei rifugiati siriani e incoraggiare il governo libanese a rivedere le sue procedure sui materiali permessi negli insediamenti informali, consentendo anche l'uso di materiali più sostenibili per i rifugi.

 

Per saperne di più:

hrw.org/news/2021/01/19/lebanon-dire-condizioni-siria-rifugiati-confine-città

hrw.org/news/2019/07/05/lebanone-rifugio-siriano-fuga-rifugio-demolito

unhcr.org/lb/wp-content/uploads/sites/16/2020/12/VASyR-2020-Dashboard.pdf

 

Author: Laura Manzi; Editor: Andrew Goodell

Letto 207 volte