Stampa questa pagina

Attacco in Yemen, crimine di guerra secondo l’Inviato dell’ONU

Vista ravvicinata dello Yemen sulla mappa Vista ravvicinata dello Yemen sulla mappa Photo by KeithBinns on iStock

01 gennaio 2021

L’inviato Speciale dell’ONU, Martin Griffith, ha condannato il deplorevole attacco contro il governo yemenita, definendolo un potenziale crimine di guerra. 

Il 30 dicembre 2020, almeno 26 persone sono state uccise e oltre 60 sono rimaste ferite in seguito al deplorevole attacco contro il nuovo governo yemenita. Il video dell’attacco mostra una grossa esplosione avvenuta nel momento dello sbarco di alcuni passeggeri all’aeroporto di  Aden, seguita da fumo molto intenso e spari. I testimoni oculari hanno dichiarato di aver sentito due esplosioni e ritengono che si tratti di un attacco con drone.   

L’aereo, con a bordo il Primo Ministro e gli esponenti di Gabinetto, proveniva dall’Arabia Saudita. Secondo fonti ufficiali, tra le vittime vi sono civili, operatori sanitari, giornalisti e funzionari del governo. Ad ogni modo, il Primo Ministro Maeen Abdulmalik Saeed e gli esponenti di Gabinetto sono in buone condizioni di salute. L’attacco al governo yemenita è il risultato del conflitto, ormai in corso da sei anni, tra la coalizione saudita che supporta il governo dello Yemen riconosciuto a livello internazionale e il gruppo ribelle degli Houthi, conosciuto come Ansar Allah. Il Ministro degli Interni yemenita accusa gli Houthi di essere i veri responsabili dell’attacco; tuttavia, il comandante militare yemenita dei ribelli Houthi, Muhammad al-Bukhaiti,  nega qualsiasi coinvolgimento nel fatto accaduto. L’attacco all’aeroporto di Aden è uno dei tanti contro il popolo yemenita da quando sono scoppiati i combattimenti nel 2015, un conflitto che si dice abbia causato oltre 110.000 vittime.

L’inviato Speciale delle Nazioni Unite, Martin Griffith, ha espresso le sue condoglianze alle famiglie delle vittime e ha dichiarato inaccettabile l’attacco contro i civili, definendolo una grave violazione del Diritto Umanitario Internazionale paragonabile a un crimine di guerra. Martin Griffith ha altresì espresso il suo sostegno e la sua solidarietà al Presidente Hadi e al suo governo, dichiarando che le Nazioni Unite continueranno a sostenere il popolo yemenita al fine di raggiungere un futuro pacifico e stabile per il Paese.

 

Per saperne di più:

https://www.theguardian.com/world/2020/dec/30/aden-airport-blasts-kill-16-in-attack-directed-at-yemen-government 

https://www.aa.com.tr/en/middle-east/yemen-houthis-blame-saudi-led-forces-for-deadly-blasts/2095969 

https://www.bbc.com/news/world-middle-east-55484436 

https://news.un.org/en/story/2021/01/1081242 

 

 

Author: Christina Michael; Editor: Andrew Goodell; Traduzione: Simona Smacchi

Letto 21 volte