Cinque Bambini Morti in Yemen malgrado il cessate il fuoco

Bambini in Yemen Bambini in Yemen © AFP 2019

4 marzo 2019

Le Nazioni Unite parlano di un “orribile tributo” che continua a coinvolgere i bambini nella guerra in Yemen, nonostante il parziale cessate il fuoco tra le parti in conflitto.

L’UNICEF ha rilasciato una dichiarazione sabato scorso, dopo che cinque bambini sono stati uccisi durante un attacco violento nella provincia occidentale di Hudaydah, malgrado la regione si trovi sotto parziale cessate il fuoco. Henrietta Fore, direttore generale dell’UNICEF, ha reso noto che: «In Yemen, non è più possibile per i bambini fare in sicurezza tutte le cose che alla loro età amano fare, come andare a scuola o giocare con gli amici all’aperto. La guerra può raggiungerli ovunque essi siano, anche al chiuso delle proprie abitazioni.» A dicembre del 2018, le parti in conflitto del Paese hanno firmato un accordo guidato dalle Nazioni Unite per un parziale cessate il fuoco. Malgrado ciò, cinque bambini sono morti in un attacco nel Distretto di Tahita, una via di transito cruciale per l'ingresso di aiuti umanitari assolutamente necessari per salvare milioni di bambini che continuano a morire di malnutrizione in Yemen.

L’accordo del cessate il fuoco a Hudaydah è stato raggiunto in Svezia tra il precedente regime della coalizione a guida saudita e la milizia Houthi corrisponde al partito sciita Ansarullah. La coalizione militare guidata dall’Arabia Saudita combatte la guerra da cinque anni per restaurare il governo precedente, che si è dimesso e ha abbandonato il Paese in un contesto di malcontento popolare. L’Organizzazione Mondiale della Sanità riferisce che sono 10.000 le persone uccise da quando la coalizione ha dichiarato guerra; tuttavia, gruppi di difesa dei diritti umani parlano di un bilancio cinque volte superiore. Ogni giorno, otto bambini vengono uccisi o feriti nelle 31 zone del Paese dove il conflitto è attivo. «Le conferenze e i negoziati hanno fatto ben poco finora per cambiare la realtà dei fatti per i bambini sul campo. Solo un accordo di pace globale può effettivamente dare ai bambini yemeniti il sollievo dalla violenza e dalla guerra, sollievo di cui hanno bisogno e che meritano», aggiunge Henrietta Fore.

Geert Cappelaere, direttore regionale dell’UNICEF per il Medio Oriente e il Nord Africa, ha dichiarato che la generosità o l’aiuto non porteranno, da soli, fine alle sofferenze dei bambini in Yemen, e invita le parti in conflitto a «mettere fine alle violenze nelle zone critiche e in tutto lo Yemen, proteggere i civili, tenere i bambini lontani dal potenziali rischi e permettere agli aiuti umanitari di raggiungere i bambini e le loro famiglie ovunque essi si trovino.»

 

Per saperne di più:

https://reliefweb.int/report/yemen/violent-deaths-five-children-hudaydah-harsh-reminder-war-rages-after-yemen-pledging
https://news.un.org/en/story/2019/03/1033982
http://www.radio.gov.pk/03-03-2019/children-still-dying-in-yemen-war-despite-partial-ceasefire-unicef-chief

Letto 463 volte