Attacco bomba saudita colpisce uno scuolabus con dei bambini a bordo in Yemen

Spettatori guardano i detriti lasciati dopo che uno scuolabus è stato bombardato dall’esercito dell’Arabia Saudita in Yemen Spettatori guardano i detriti lasciati dopo che uno scuolabus è stato bombardato dall’esercito dell’Arabia Saudita in Yemen © Stringer/EPA-EFE / UPI

10 settembre 2018

Svariati attacchi aerei hanno ucciso numerosi bambini in viaggio su uno scuolabus in Yemen, ma il portavoce saudita ha dichiarato che si è trattato di un target legittimo.

Il 10 agosto, le truppe saudite hanno messo in atto un attacco aereo su uno scuolabus in Yemen che ha ucciso 40 bambini, 11 adulti e ha ferito altre 79 persone. L’attacco era indirizzato ai comandanti e combattenti Houthi allo scopo di reclamare il governo del Presidente Abdu Rabbo Mansour Hadi. Gli ufficiali hanno dichiarato che il bus era in gita per festeggiare il diploma dei bambini a bordo che hanno partecipato ad una summer school .

In viaggio nella Provincia Saada, il bus stava attraversando un mercato affollato presso la città di Dhahyan prima che l’attacco fosse compiuto. Il Colonnello Turki al-Malik ha dichiarato che il veicolo colpito “non era uno scuolabus perché non c’era nessuna scuola al momento dell’incidente”. Lo stesso giorno ha aggiunto alla sua dichiarazione che si trattava di un “target legittimo” dal momento che la notte precedente un missile Houthi aveva colpito la provincia saudita di Jizan.  

Il Segretario Generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, e numerosi capi militari preoccupati hanno richiesto un’indagine; questa è stata condotta in pochi giorni dalla coalizione Joint Incidents Assessment Team (JIAT) guidata dall’Arabia Saudita. Per molti l’indagine è stata motivata dall’attenzione mediatica che l’attacco ha attirato e dal fervente grido di protesta di Human Rights Watch che ha affermato che JIAT “assolve i membri della coalizione dalla responsabilità legale nella maggioranza degli attacchi”.

Ulteriori indagini condotte dalla coalizione saudita hanno rivelato che sono stati commessi degli errori durante l’attacco aereo e che coloro dietro l’attacco devono essere ritenuti responsabili. Tra questi,, il pilota che ha sganciato la bomba, è stato informato dell’assenza di una minaccia imminente per i sauditi solo dopo il lancio della bomba. Una dichiarazione rilasciata per smorzare la tensione è stata in seguito denunciata dagli yemeniti, che hanno ritenuto non si trattasse né di una scusa né di una rinuncia per la morte di innumerevoli bambini innocenti.

 

Per saperne di più:

https://www.albawaba.com/news/ksa-says-yemen-school-bus-incident-legitimate-target-admit-mistakes-1180940

https://www.aljazeera.com/news/2018/09/saudi-uae-coalition-admits-yemen-school-bus-bombing-unjustified-180901141048148.html

https://www.upi.com/Top_News/World-News/2018/08/10/Saudi-led-coalition-to-probe-strike-that-killed-40-Yemeni-children/7331533919927/

https://abcnews.go.com/Politics/star-us-general-pushing-saudis-investigate-deadly-yemen/story?id=57153050

https://abcnews.go.com/International/children-dead-attack-yemen-market/story?id=57121579

 

By Amanda McCurtie
Traduzione Francesca Acerra

Letto 467 volte