Gli attacchi aerei minacciano l'accesso alle risorse idriche per i bambini in Yemen

Una giovane ragazza con il colera siede accanto al padre in Yemen Una giovane ragazza con il colera siede accanto al padre in Yemen © ICRC/R. El Hage

6 Agosto 2018

I continui attacchi aerei alle infrastrutture civili, compresi gli impianti idrici, costituiscono gravi minacce per migliaia di bambini e loro famiglie in Yemen.

Tra il 27 e il 28 luglio 2018, i bombardamenti aerei hanno colpito diverse strutture che forniscono approvvigionamento idrico e igienico-sanitario ai civili di Al-Hudayda, città dello Yemen settentrionale, situata sulle rive del Mar Rosso. La prima struttura colpita è stata una stazione idrica nel distretto di al-Mina. Il secondo edificio preso di mira è stato un centro sanitario sostenuto dall'UNICEF, situato nel distretto di Zabid. Secondo una dichiarazione rilasciata da Henrietta H. Fore, direttore esecutivo dell'UNICEF, questi attacchi sono “inaccettabili, disumani e violano il diritto bellico fondamentale.”

Al-Hudayda è una importante città portuale dello Yemen, visto che da qui passa il 70 percento dei rifornimenti umanitari di cibo e altri beni. Questi due ultimi attacchi non sono i primi ad aver colpito le infrastrutture civili dello Yemen. Un grande impianto idrico a Sa’ada è stato attaccato l’ultima settimana di luglio, impedendo a 10.500 persone di accedere all'acqua potabile e sicura. Secondo l'UNICEF, attacchi simili a questo aumentano la probabilità che malattie legate all'acqua, come il colera, si diffondano nel Paese.

Come riferito dalla Croce Rossa, un precedente focolaio di colera in Yemen è scoppiato ad agosto 2017, uccidendo circa 2.000 persone. Attualmente, circa 8.6 milioni di bambini non hanno accesso all'acqua potabile e sono ad alto rischio di malattie legate all'acqua. L'UNICEF ha dichiarato che gli ingenti danni agli impianti idrici e igienico-sanitari, nei distretti di al-Mina e Zabid, minacciano gli sforzi per prevenire future epidemie di colera.

L'UNICEF invita le parti in conflitto a proteggere i civili e le infrastrutture civili. Negli ultimi tre anni, la popolazione civile si è trovata nel cuore del conflitto tra il governo yemenita, sostenuto dall'Arabia Saudita e dagli Emirati Arabi Uniti, e le forze dei ribelli Houthi. Il conflitto in corso ha determinato la necessità di assistenza umanitaria per oltre 22 milioni di persone in Yemen.



Per saperne di più leggere:

https://news.un.org/en/story/2018/08/1016072

https://www.unicef.org/press-releases/drinking-water-systems-under-repeated-attack-yemen-1

https://www.unicef.org/press-releases/access-water-continues-be-jeopardized-millions-children-war-torn-yemen

https://www.aljazeera.com/news/2018/08/yemen-worst-humanitarian-crisis-world-eu-180805070256555.html

https://www.icrc.org/en/document/yemen-war-time-cholera

 

By Cecilia D'Arville

Editing Shrabya Ghimire

Traduzione dall'inglese: Simona Smacchi

Letto 445 volte