Violenta Incursione di Banditi Sud Sudanesi in Etiopia

Una mappa illustra la posizione della regione di Gambella, tra Etiopia e Sud Sudan. Una mappa illustra la posizione della regione di Gambella, tra Etiopia e Sud Sudan. Aljazeera

14 ottobre 2017
Circa 1.000 uomini armati sud sudanesi hanno ucciso 28 civili e rapinato 43 bambini nella regione di Gambella, in Etiopia.

Il 15 Marzo 2017 un gruppo di uomini armati Sud Sudanesi di etnia Murle hanno attraversato il confine con l’Etiopia per portare a termine un'incursione nella regione di Gambella. Prima di scappare, hanno ucciso 28 civili e rapito 43 bambini. Il governo Etiope è particolarmente preoccupato dalla violenza degli ultimi attacchi perpetrati da gruppi armati sud sudanesi a scapito di civili etiopi e sfollati sud sudanesi. In Sud Sudan la guerra civile imperversa da dicembre 2013, causando violente divisione su base etnica e obbligando più di 3 milioni di persone ad abbandonare le proprie case. Sono più di un milione gli sfollati sud sudanesi che hanno trovato rifugio nei paesi confinanti, come Etiopia, Uganda, Kenya e Sudan.

Il raid di marzo ha avuto luogo ad un anno di distanza da simili attacchi nelle aree di Jikawo e Lare, risultati nell’uccisione di più di 200 civili e nel rapimento di circa 160 bambini. Circa 100 bambini sono riusciti a rientrare in Etiopia, mentre gli altri rimangono nelle mani dei rapinatori. In occasione dell’incursione a Jikawo e Lare gli abitanti della regione di Gambella, che da sola ospita circa 300.000 sfollati Sud Sudanesi, protestarono per chiedere maggiore sicurezza. Nel corso della guerra civile, la tensione tra tribù Sud Sudanesi ed Etiopi è andata crescendo e sono sempre più frequenti le incursioni al fine di rubare bestiame e rapire bambini.

 

Per saperne di più, leggi:

http://www.aljazeera.com/news/2017/03/ethiopia-reports-deadly-raid-gunmen-south-sudan-170315130515870.html
http://www.bbc.com/news/world-africa-39281590

Letto 6608 volte